Coppa America: ecco monoscafi da più 22m

Avranno foil,si chiameranno Ac75. Bertelli: "Passo verso futuro"

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - La 36/a edizione dell'America's cup di vela è cominciata con un salto nel futuro, ma senza rinnegare in toto il passato. Non si tratta di un compromesso tecnologico, ma di una scelta ben precisa, che precede una mini-rivoluzione sostanziale. Da Auckland, nella serata italiana, è rimbalzata la notizia della scelta ufficiale delle nuova barca, da parte di Emirates team New Zealand, il 'defender' del più prestigioso e antico trofeo velico, la cui fase finale si disputerà nel 2021 proprio in Nuova Zelanda. Frutto del lavoro condiviso tra i progettisti del team 'kiwi' e quelli di Luna Rossa, 'challenger of record' (con il guidone del Circolo della vela Sicilia di Palermo) e quindi primo sfidante ufficiale dell'edizione che verrà, la nuova imbarcazione, denominata Ac75, è in realtà un monoscafo rivoluzionario, della lunghezza di 22,86 metri, dotato di appendici (foil) lunghe oltre cinque metri ciascuna, che promettono velocità e spettacolo in ogni condizione di vento, ma anche di mare.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA