Atletica:Panetta si racconta in un libro

Al Coni l'autobiografia del campione del mondo siepi a Roma '87

(ANSA) - ROMA, 10 NOV - "Correre è uno stato d'animo, è un modo di essere. Correre è uno stato di grazia! Io sono stato esattamente questo". E' uno dei passaggi che descrive il libro di Francesco Panetta 'Io corro da solo'. Un'autobiografia che racconta le esperienze dell'ex siepista e mezzofondista azzurro, a 30 anni di distanza dalla sua impresa più grande, la conquista della medaglia d'oro nei 3000 siepi, ai Mondiali di Roma 1987.
    La presentazione del volume è avvenuta nella sala Giunta del Coni, alla presenza del numero uno del Comitato olimpico nazionale italiano, Giovanni Malagò, e del presidente della Fidal, Alfio Giomi. "Ho sempre corso semplicemente, perché mi piaceva correre e non potevo fare altro", ha spiegato Panetta.
    "Quella di Francesco è una storia che ci riporta a un bel passato e che deve darci uno sprone per il futuro - le parole di Malagò -. Risultati come quelli suoi li auspichiamo e li agogniamo: vincere un mondiale in casa non è da tutti, ha fatto la storia".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA