Nuoto: Pellegrini, 'Italia mi mancava, a Budapest ultimi 200'

Azzurra battuta da Sjostroem, 'Ma sono contenta del tempo'

 "Bello tornare in Italia dopo l'oro di Budapest, sono molto contenta. Sono contenta anche molto del tempo, era da un po' che non tornavo in Italia, mi mancava". Così Federica Pellegrini, al termine della gara-esibizione nei 200 stile libero all'Energy for Swim in scena al Foro Italico. Un remake della finale mondiale di Budapest che aveva visto l'azzurra prevalere sulla svedese Sarah Sjostroem, che invece oggi ha vinto con il tempo di 1.55.51, soltanto 21 centesimi meglio dell'olimpionica azzurra giunta seconda con il tempo di 1.55.72. "Adesso mi aspetta l'ultima tappa di Coppa del Mondo a Eindhoven e poi mi farò un mese di vacanza. Energy for Swim? Bella manifestazione, credo che per il nuoto sia una bella cosa", ha aggiunto Pellegrini, ribadendo la sua volontà di chiudere definitivamente con i 200 stile libero: "Ripeto, gli ultimi sono stati quelli di Budapest, questo è solo uno show". Ultima considerazione, dedicata a Mattia Dall'Aglio, il giovane nuotatore di Montecchio morto a 24 anni mentre si stava allenando con i pesi: "Non lo conoscevo onestamente - le parole della nuotatrice veneta -, ma sono cose che, soprattutto a ragazzi così giovani, non dovrebbero succedere. Ora valuteranno bene cosa è successo ma io personalmente non lo conoscevo".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA