Atletica: morto Germaine Mason, fu argento nell'alto a Giochi Pechino 2008

Giamaicano ha perso la vita in un incidente a Kingston. Su luogo incidente l'amico Bolt

(ANSA) - KINGSTON (GIAMAICA), 20 APR - Germaine Mason, medaglia d'argento nel salto in alto a Pechino 2008, ha perso la vita in un incidente stradale a Kingston, in Giamaica. Lo ha reso noto la polizia locale, precisando che stamattina all'alba il 34enne Mason avrebbe perso il controllo della moto che stava conducendo. Nonostante alle Olimpiadi di nove anni fa l'atleta nato in Giamaica abbia gareggiato per la Gran Bretagna, la notizia della sua morte ha destato molta impressione nel Paese centroamericano. Il primo ministro Andrew Holness ha espresso le proprie condoglianze in un messaggio via social. Emergono nuovi particolari sull'incidente stradale nel quale ha perso la vita il 34enne Germaine Mason, medaglia d'argento del salto in alto a Pechino 2008 per i colori della Gran Bretagna, ma giamaicano di nascita. Sul luogo dell'impatto, pochi minuti dopo i fatti, si sono presentati infatti Usain Bolt ed altri atleti giamaicani, secondo le prime informazioni anche loro in moto. L'incidente è avvenuto alle 4.30 su una strada che porta nella capitale Kingston: secondo la polizia, Mason avrebbe perso il controllo della sua Honda bianca, ma il motivo resta da accertare. Portato in ospedale, non ce l'ha fatta a superare i traumi dello schianto. Ad informare della presenza di Bolt, Michel Frater ed altri compagni e amici di Mason è il giornale locale "The Gleaner", lasciando intuire i contorni di una festa protrattasi fino quasi all'alba
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA