Boxe: peso sfiorato, Severin niente Rio

Azzurra pratica anche rugby, atletica e sollevamento pesi

(ANSA) - ROMA, 18 MAG - La giocatrice della nazionale italiana di rugby donne Flavia Severin deve rinunciare al sogno di partecipare al torneo di pugilato dell'Olimpiade di Rio. La 27enne ragazza veneta, soprannominata 'Wonder Woman', oltre al rugby gareggia nell'atletica (ai campionati italiani ha preso parte al getto del peso), nel sollevamento pesi e nel pugilato, dove ha raggiunto anche in questo caso l'azzurro della Nazionale oltre ad aver vinto tre titoli tricolori. Due nella sua categoria naturale degli 82 kg. e uno nei 75 kg. che è anche una delle tre 'classi' olimpiche a Rio 2016. Severin è stata convocata dal ct Emanuele Renzini per i Mondiali di boxe a Astana, validi anche come torneo di qualificazione olimpica, dove avrebbe voluto combattere nei 75 kg per guadagnarsi un posto ai Giochi. Ma non ce l'ha fatta a rientrare nei limiti del peso e ha deciso di combattere negli 81 kg., dove secondo i tecnici ha possibilità di medaglia. Ma ciò vuol dire rinunciare al sogno olimpico brasiliano, dove quella categoria non esiste.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA