Rio 2016: Malagò, campo e corso a favela

Coni e Action Aid per il sociale."Non si può far finta di nulla"

(ANSA) - ROMA, 18 FEB - Una nuova era di comunicazione che parte dal sociale e arriva allo sport. In occasione delle prossime Olimpiadi, il Coni scende in campo al fianco di Action Aid per aiutare le favelas di Rio de Janeiro.
    "Abbiamo creato un filo conduttore fra noi e il Brasile sul tema del sociale", ha spiegato il presidente Giovanni Malagò in occasione del suo intervento alla presentazione, oggi a Roma, del rapporto "L'Italia e la lotta alla povertà nel mondo – Un'agenda a 360°". Tra le varie iniziative, quelle del Comitato olimpico italiano, che assieme agli sponsor contribuirà alla realizzazione di un campo da calcio nella favela di City of God, oltre ad un corso di formazione su alimentazione e sport alla favela di Rocinha.
    "È stata scelta Action Aid – ha chiarito il numero 1 del Coni - perché è un'organizzazione seria e chi ci lavora garantisce che le cose vengano fatte e hanno un legame forte con il Brasile, per l'unicità del brand. Noi possiamo offrire cose che nessun altro ha: un mix di festa, arte e cultura".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA