Torcia in Vaticano per la benedizione del Papa

Universiadi

E' partita il 4 giugno domani da Torino, un omaggio alle Universiadi del 1959, le prime della storia, il percorso della torcia simbolo dei Giochi di Napoli. Tra l'accensione e il rito del braciere nella cerimonia d'apertura in programma allo stadio San Paolo di Napoli il 3 luglio, nove tappe e oltre cento tedofori tra sportivi, rappresentanti delle istituzioni e della società civile.

Torino è solo la prima tappa di un percorso che attraverserà il Paese, da Nord a Sud. Giovedì 6 giugno è stata la volta di Losanna per un passaggio nella sede della Fisu, la federazione degli sport universitari; il 10 giugno si torna in Italia, a Milano, dove la torcia biancoblù sarà esposta all'interno di 'Spazio Campania'. Il giorno dopo si va ad Assisi con tappa al Santo Sepolcro. Dalla terra di San Francesco al Vaticano il passo è breve. Qui la torcia arriverà mercoledì 12 dove, nel corso dell'udienza pubblica del Papa a San Pietro, la torcia sarà benedetta dal Pontefice.

Da Roma a Matera, capitale europea della cultura, dove la torcia stazionerà il 18 giugno. L'approdo in Campania è previsto per il 22 giugno, quando la torcia arriva ad Avellino. Qui riceverà un'altra benedizione nell'abbazia benedettina di Montevergine. Dall'Irpinia parte il tour nelle cinque province campane con soste a Benevento (24 giugno), alla Reggia di Caserta (26 giugno), a Salerno (29 giugno) per arrivare - dopo un mese in giro per l'Italia - a Napoli il pomeriggio del 2 luglio.

Venticinque minuti di percorso per 2,3 Km sul lungomare di Napoli con il Vesuvio e il Castel dell'Ovo sullo sfondo passando per il museo archeologico. Tanti gli sportivi che si passeranno il testimone da Torino a Napoli: tra gli altri Patrizio Oliva, Roberto Cammarelle, Massimiliano Rosolino, Nando De Napoli, Antonietta Di Martino, Sandro Cuomo, i fratelli Porzio e Peppiniello Di Capua tra gli altri. Ma trattative sono in corso per allargare la squadra (nelle tappe di Roma e Milano) a due ex calciatori, due big di Lazio e Milan

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA