Euro 2020: non solo Bale e Ramsey, Galles ci riprova

Il ct Giggs vuole riprovarci. Nel 2016 finale era a un passo

L'unica partecipazione del Galles a una fase finale dell'Europeo risale a due anni addietro, in Francia. Fu una grande esperienza, che si fermò a un passo dalla finale, per effetto della sconfitta subita contro il Portogallo (2-0). I tifosi si aspettavano la qualificazione al Mondiale in Russia che, però, non arrivò. Il Galles si è qualificato a Euro 2020, imponendosi in un Girone alla sua portata, ma cominciato male, con una doppia sconfitta contro Croazia e Ungheria. La vittoria sull'Azerbaijan ha regalato il secondo posto tanto atteso a Bale e compagni. Il fuoriclasse del Real Madrid è la stella della squadra che beneficia anche dell'apporto dello juventino Aaron Ramsey: le sue prestazioni a Euro 2016 vengono ancora ricordate.

Il ct è la leggenda Ryan Giggs, che ha preso il posto di Coleman in panchina: fa giocare il 4-2-3-1, con Moore unica punta, Bale, Ramsey e James nel ruolo di centrocampisti avanzati. Proprio l'asso del Real Madrid cerca riscatto e, se motivato, potrebbe essere un brutto cliente per chiunque; lo stesso vale per Ramsey, giocatore di grandissimo talento, in grado di trascinare la squadra. Se starà bene, bisogna fare grande attenzione a lui. Il Galles cerca la consacrazione ed è una squadra che riesce a coniugare la grinta e la potenza tipiche degli anglosassoni con una fantasia tutta sudamericana. E' una mina vagante, insomma. Un brutto cliente per l'Italia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA