Premier: sorpresa Wolves, City sconfitto a Manchester

Scivolano a -8 dal Liverpool, vincono Arsenal e Chelsea

Il Manchester City subisce la seconda sconfitta stagionale in Premier League, battuto a sorpresa 2-0 in casa dal Wolverhampton, e scivola a -8 dalla capolista Liverpool, che ha vinto invece otto gare su otto. All'Etihad Stadium, i Citizens hanno condotto l'incontro senza mai riuscire a superare la difesa dei Wolves, i quali hanno colpito all'80' con Adana Traorè, che si è poi ripetuto in pieno recupero. Un risultato quasi storico, visto che l'ultima vittoria dei Wolves sul City risaliva al 1979. Nelle altre due partite del pomeriggio, l'Arsenal ha battuto il Bournemouth 1-0 grazie ad una rete in avvio di David Luiz e salgono al terzo posto, a 15 punti in classifica, ad una lunghezza dal Manchester City. Ampio il successo del Chelsea, 4-1 a Southampton, che ha raggiunto a quota 14 il Leicester, battuto ieri nel recupero ad Anfield Road con un rigore contestato, e il Crystal Palace, vittorioso invece sul West Ham. Ancora un ko invece per lo United che perde 1-0 a Newcastle.

Il quadro della 8/a giornata (RISULTATI E CLASSIFICA)

  • Brighton-Tottenham 3-0
  • Liverpool-Leicester 2-1
  • Norwich-Aston Villa 1-5
  • Watford-Sheffield 0-0
  • Burnley-Everton 1-0
  • West Ham-Crystal Palace ore 18:30
  • Arsenal-Bournemouth domenica ore 15
  • Manchester City-Wolverhampton 0-2
  • Southampton-Chelsea 1-4
  • Newcastle-Manchester United 1-0

Otto vittorie su otto in campionato per il Liverpool, che nel recupero è riuscito su rigore a battere il Leicester per 2-1 e proseguire nel suo percorso netto in testa alla classifica, con 24 punti e a +8 sul City che gioca domenica ospitando il Wolves. La squadra di Juergen Klopp non ha avuto vita facile contro il Leicester, nonostante la rete del vantaggio siglata da Manè poco prima del riposo. Le Foxes hanno pareggiato al 35' della ripresa e stava resistendo all'arrembaggio dei Reds, ma un pasticcio tra Schmeichel e Albrighton ha costretto il difensore ospite ad atterrare Manè - anche oggi il migliore dei suoi - in area e Milner non ha sbagliato il rigore concesso dopo il visto della Var. La rabbia per il pareggio sfumato ha fatto saltare i nervi a qualche giocatore del Leicester e dopo il fischio finale c'è stato un accenno di rissa mentre i Red festeggiavano con i loro tifosi la 17/a vittoria consecutiva, tra la scorsa e questa stagione, in campionato, ormai ad un passo dal record di 18 detenuto dal City. Inoltre, la striscia di imbattibilità ad Anfield Road si è allungata a 44 incontri (34 vittorie e 10 pareggi), attualmente la più lunga nei cinque maggiori campionati europei

Dopo il martedì nero in Champions, col 2-7 rimediato dal Bayern, il Tottenham ha sbandato pericolosamente anche in Premier, sconfitto 3-0 a Brighton in un incontro della settima giornata. Ma non basta, perché gli Spurs hanno perso anche il loro portiere, Hugo Lloris, vittima di un grave infortunio nell'azione del primo gol dei padroni di casa. Il n.1 della Francia è caduto all'indietro cercando di bloccare un cross e il suo braccio sinistro si è piegato in modo innaturale, fratturandosi, mentre Maupay approfittava della porta sguarnita per portare in vantaggio il Brighton. Lloris è stato soccorso e trasportato fuori dal campo in barella e sotto ossigeno per lo choc. I tempi di recupero saranno inevitabilmente lunghi. Tra il primo e il secondo tempo i Seagulls hanno segnato altre due volte con il 19enne irlandese Connolly, mettendo in cassaforte la prima vittoria in Premier. La squadra londinese non ha quasi dato segni di reazione e dopo la terza sconfitta stagionale in campionato è scivolato fuori dalla zona Europa, mettendo ancor più a rischio la posizione di Mauricio Pochettino.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA