Juve: Sarri punta Champions, colpi De Ligt e Rabiot

Grandi movimenti, arrivati Ramsey e Demiral, ma problema cessioni

Parte la caccia al nono scudetto di fila e soprattutto alla chimera Champions e la Juve attua una rivoluzione articolata, che si e' completata con gli ultimi tasselli De Ligt (rpt De Ligt) e Danilo. Visto che non e' bastato Ronaldo (decisivo con l'Atletico), Agnelli e Paratici cambiano il manico. Via Allegri ecco Sarri dopo il promettente successo col Chelsea in Europa League. Ci vuole tempo per assimilare i metodi del nuovo tecnico e la societa' lo mette intanto nelle condizioni migliori. Il colpo grosso e' De Ligt, il predestinato difensore del futuro, 19 anni e un piglio da veterano che dovra' convivere con Chiellini e Bonucci, il nuovo Demiral si accomoda in panchina mentre Rugani dovrebbe finire alla Roma. Oltre al turco e' stato acquistato anche Romero, che restera' in prestito un anno al Genoa. In porta il titolare resta Szczesny ma c'e' il grande ritorno di Gigi Buffon che, in attesa di diventare dirigente, vuole chiudere con la maglia bianconera. Tra gli esterni e' andato via Spinazzola e per il futuro e' stato preso il talento Luca Pellegrini, tornato in prestito al Cagliari. Il titolare di fascia rimane Alex Sandro mentre Joao Cancelo e' andato al Manchester City, sostituito dall'esperto e affidabile Danilo.
    Alla JUve un conguaglio di 30 mln.
    Super innesti anche a centrocampo: sono stati bloccati due pilastri a parametro zero, Ramsey e Rabiot che dovrebbero essere titolari col regista Pjanic. Khedira resta mentre Matuidi dovrebbe partire, al contrario di Emre Can, anche se nel precampionato il tedesco ha convinto poco.
    Qualche tassello va ancora messo a punto in attacco: fermi restando Ronaldo, Douglas Costa e Bernardeschi, tutto il resto fluttua. Kean e' andato all'Everton per 30 mln, Higuain continua a tentennare anche se ha capito che per lui non c'e' spazio. La Juve ha corteggiato a lungo Lukaku proponendo un cambio con Dybala che non e' andato in porto. L'argentino non e' piu' intoccabile, anche se in precampionato ha fornito prove lusinghiere. Insomma, saranno giorni frenetici di mercato.
    Dovrebbe inoltre andare via anche Mandzukic, ma dopo la chiusura del mercato inglese rimane solo la pista Bayern. Se rimangono Dybala, Mandzukic e Higuain e' impossibile portare a compimento l'affare Icardi.
    Comunque sara' uno squadrone protagonista, con la curiosita' di vedere se Sarri, che saltera' la prima bloccato dalla polmonite, riuscira' a rendere divertente, oltre che efficace come sempre, il gioco della Juve nell'ottica di un nuovo assalto alla Champions.

Formazione (4-3-3): Szczesny, DANILO, DE LIGT, Chiellini, Alex Sandro, Khedira, Pjanic, RABIOT, Douglas Costa, Dybala, Ronaldo. All.: SARRI. 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA