Sassuolo: cessioni da 70 mln, arduo compito De Zerbi

Dubbio Berardi ecco Caputo, ma via Sensi, Demiral, Boateng e Lirola

La solita programmazione lungimirante, con in testa il bilancio ma anche la capacita' di allestire comunque squadre competitive, ma stavolta l'impressione e' che il club abbia ecceduto con le cessioni. Il Sassuolo, alla settima stagione di A consecutiva, si stringe intorno al suo timoniere De Zerbi, rimasto dopo tante voci di mercato, e al capitano Berardi. Le offerte per l'attaccante vengono ritenute troppo basse anche se la Fiorentina dopo avere preso Ribery sta trattando seriamente il capitano. Il Sassuolo ha venduto tanto e bene incassando (bonus compresi) quasi 70 mln. Sensi e' andato all'Inter, Demiral alla Juve, Boateng e Lirola alla Fiorentina, Di Francesco alla Spal.
    Babacar doveva andare al Lecce, ma si e' defilato e ora potrebbe finire in Turchia. L' organico appare stravolto (potrebbe andare via anche Ferrari, richiesto dall'Atalanta) ma De Zerbi sembra non preoccuparsi: in difesa sono arrivati Sala, Toljan e Gravillon, a centrocampo interessanti gli inserimenti di Obiang e Traore' mentre in attacco molte speranze suscita l'avvento di Caputo, reduce da un'eccellente stagione con l'Empoli, che ha formato un interessante tridente con Berardi e il talentuoso Boga. Per completare la rosa ora i fari sono puntati sul difensore Tonelli del Napoli ed e' stato fatto un sondaggio su Kouame che pero' costa molto. In caso di cessione di Berardi il club potrebbe tornare alla carica per un ex, Defrel. Poi tocchera' a De Zerbi cercare di ripetere la stagione passata, con una salvezza conquistata in largo anticipo, ma se non arriva qualcuno di peso non sara' facile.
    Formazione (4-3-3): Consigli, TOLJAN, Ferrari, Marlon, Rogerio, Locatelli, TRAORE', Duncan, Berardi, CAPUTO, Boga. All.: De Zerbi. 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA