La prima Nation League è del Portogallo

Olanda sconfitta 1-0, CR7 in ombra, decide una rete di Guedes

Stavolta non decide Cristiano Ronaldo ma il Portogallo vince lo stesso e grazie a una rete di Gongalo Guedes batte l'Olanda e si aggiudica la prima edizione della Nations League, il torneo ideato dall'Uefa per fare crescere le nazionali, sostituendo gran parte delle amichevoli con partite ufficiali. Al 'Do Dragao' di Oporto si affrontano i campioni d'Europa del Portogallo e la rinata Olanda di Ronald Koeman, tornata in auge grazie alla nidiata dei tanti talenti, soprattutto made in Ajax, che stanno sorprendendo tutti in Europa. CR7 resta in campo per tutti i 90' ma senza spadroneggiare come fatto in semifinale contro la Svizzera. La squadra di Fernando Santos ha, tutto sommato, meritato la vittoria, giocando un buon primo tempo e rendendosi pericolosa più di una volta con Bruno Fernandes, ex di Udinese e Sampdoria, che ha prova più volte la conclusione impegnando Cillessen.

 

La ripresa riparte con maggiore equilibrio senza grandi sussulti, almeno fino al 60' quando Guedes, il 22enne attaccante del Valencia, con un gran destro dal limite dell'area, su assist di Bernardo Silva che approfitta di una indecisione della difesa Orange, sblocca la partita. L'Olanda ci prova a reagire ma Rui Patricio è reattivo sul colpo di testa a botta sicura di Depay. Non basta agli Orange per poter acciuffare il pari ma Koeman può consolarsi con un parco giocatori finalmente di livello (van Dijk, de Ligt, de jong, van de Beek, Promes) che finalmente faranno dimenticare le figuracce della mancata qualificazione all'Europeo 2016 e al Mondiale 2018. Nella finale per il terzo posto, l'Inghilterra ha avito la meglio sulla Svizzera ai rigori, dopo che i 120' di gioco si erano chiusi sullo 0-0.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA