Mondiali Pallavolo, Italia-Finlandia 3-0 - FOTO

Monologo azzurro e 3-0, oggi sfida alla Russia

L'ItalVolley dà spettacolo e centra la sesta vittoria consecutiva al Mondiale di casa: liquida in fretta la pratica Finlandia (3-0), infiamma un Forum di Assago gremito fino all'ultimo posto e vestito di tricolore e mette un bel punto esclamativo verso la tanto attesa qualificazione alla Final Six. Basterà un punto oggi contro la Russia, che ha travolto oggi l'Olanda (3-0) ma resta con le spalle al muro, oppure una vittoria contro la Nazionale Oranje domenica per staccare il pass per Torino per giocarsi il Mondiale.

La Finlandia gioca sì ''a braccio sciolto'', come pronosticato alla vigilia dal ct Blengini, ma la qualità degli Azzurri è assoluta e a muro fa spavento (ne mette a segno 11): Zaytsev fa la voce grossa, Juantorena - nonostante gli acciacchi a schiena e polpaccio - picchia forte da martello, Giannelli è la solita enciclopedia al palleggio. Nemmeno l'assenza di Lanza (problemino al ginocchio, nulla di preoccupante) toglie gli automatismi ad un sestetto che si candida prepotentemente all'impresa iridata perché l'ormai celebre motto ''libera i cani'' porta al suo sostituto Marruotti a dare un bel contributo: ''Il nostro è il lavoro più difficile, dobbiamo farci trovare pronti nel momento giusto. Andiamo avanti così, voglio godermi questo Mondiale fino in fondo''.

Non c'è proprio storia. Primo set in cui la Nazionale di Blengini è sempre in controllo delle operazioni: il passaggio a vuoto a metà del primo parziale resta inspiegabile ma non mina le certezze del gruppo, capace di infilare un contro-break e volare avanti fino al 25-20 finale. Il secondo parziale è un monologo azzurro: Zaytsev attenta al suo record di velocità per un ace (fissato ancora a 134 km/h) e rilancia così la sfida già lanciata a Cristiano Ronaldo, Giannelli continua a spiegare il gioco agli avversari e Anzani trova il modo di lasciare un segnale (25-18). Il terzo set diventa praticamente una formalità, la nostra Nazionale dilaga per manifesta superiorità: l'Italia, sulle ali dell'entusiasmo, mette subito il turbo e parte 6-1, la Finlandia invece ha il morale sotto le scarpette, non riesce più a reagire alle bordate azzurre e alza rapidamente bandiera bianca (25-16). Il Forum canta, balla e si diverte, la Nazionale saluta, ringrazia e dà appuntamento a domani sera: con la Russia può già guadagnarsi la finale e trasformare il sogno in realtà

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA