Serie A: Sampdoria Napoli 3-0, Juve è già in fuga

Spal cade a Torino. Volano Fiorentina e Sassuolo; crisi Atalanta

Stavolta il diesel fa cilecca e il Napoli fallisce la rimonta subendo una dura lezione dalla Sampdoria che stravince 3-0 grazie a una splendida doppietta di Defrel e a un magistrale colpo di tacco di Quagliarella. Grande delusione per Ancelotti che segna il passo e dovrà rivedere parecchie cose. La Juve quindi rimane in fuga in testa alla classifica, ma alle spalle avanza sornione il Sassuolo che travolge 5-3 il Genoa e si porta a 7 punti. Entra in crisi l'Atalanta che paga la delusione in Europa League e si fa beffare in casa dal Cagliari. Si conferma in alta quota la Fiorentina che supera di misura l'Udinese e, con una gara da recuperare, potrebbe agguantare la Juventus. Riparte la Lazio che supera il Frosinone con un gol segnato e tanti falliti. Primo punto per il Chievo che si fa imporre pero' il pari in casa dall'Empoli. Non ripete gli exploit delle prime due giornate la Spal di Semplici, fermata prima dalla pioggia (il match è stato sospeso per 45' per la forte pioggia ed è terminato intorno alle 23.30) e poi da N'Koulou che regala al Torino la prima vittoria stagionale

Il quadro delle partite (RISULTATI E CLASSIFICA)

Torino-SPAL 1-0 
Atalanta-Cagliari 0-1 
Lazio-Frosinone 1-0 
Chievo-Empoli 0-0
Sampdoria-Napoli 3-0 
Sassuolo-Genoa 5-3 

Solito inizio al rallentatore del Napoli che si scontra con la rabbia di Gregoire Defrel (dopo Gerson, Nainggolan e Gervinho, in grande spolvero un altro ex romanista). Un uno-due terribile che stende il Napoli: prima un gran tiro su assist di Saponara, poi una conclusione deviata da Albiol su passaggio di Quagliarella. Ancelotti passa al 4-2-3-1 togliendo un anonimo Insigne e le cose migliorano di poco. La Samp controlla con mestiere e alla fine piazza il ko con uno strepitoso tacco dell'ex Quagliarella. Sale la fiducia della Fiorentina che dopo la goleada col Chievo regola una buona Udinese grazie a uno spunto di Chiesa e al gol al volo di Benassi capocannoniere del torneo con Piatek. Due squadre in salute che si rispettano e si controllano ma con una gara da recuperare la Viola e' a punteggio pieno. Esce dalle ambasce di una crisi di risultati la Lazio che, dopo i ko con Napoli e Juve, regola il Frosinone col minimo scarto ma con pieno merito. Un gol annullato a Milinkovic e un palo di Parolo, poi il gol risolutivo di Luis Alberto.

L'Atalanta entra in crisi e ne approfitta un ottimo Cagliari: dopo il ko di Copenaghen i bergamaschi sono svuotati e stanchi: i sardi controllano e passano con una punizione di Barella deviata da Pasalic. Poca lucidità anche con l'ingresso di Papu Gomez. Pioggia di gol a Reggio Emilia col Sassuolo che va sotto, segna 4 gol in 20 minuti, ma sul 5-1 subisce il ritorno del Genoa. Si segnala con una doppietta di Piatek ma finisce 5-3 con una grande prova di Boateng e di Babacar (due assist e un gol). Autogol goffo di Spolli, ma il Sassuolo vola. Il Chievo conquista il primo punto della stagione ma soffre in casa con l'Empoli. I toscani segnano ma il gol di Caputo viene annullato dalla Var. Nell'ultima partita della giornata, terminata in piena notte (dopo la lunga sospensione per la pioggia), il Torino si gode la prima vittoria della stagione alle spese della Spal che manca la terza vittoria di fila e il sogno di agganciare la Juve in testa alla classifica: decide un colpo di testa di N'Kolou al 7' della ripresa

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA