Mondiali: Morata e gli altri esclusi, ma Ibra incombe

Niente Russia per Icardi, Nainggolan, Benzema

Corre spedito il conto alla rovescia verso il Mondiale, scandito giornalmente dalla pubblicazione delle liste dei convocati delle 32 nazionali, con il suo carico di sorprese. A due settimane dalla data ultima per le rose definitive, sono scattate esclusioni eccellenti, che riguardano anche giocatori di primo piano in serie A come Mauro Icardi e Radja Nainggolan. Niente biglietto per la Russia per loro, ma vacanze anticipate. Tanto più amare per l'attaccante dell'Inter, che il giorno dopo la gioia dell'accesso in Champions League deve rinviare ancora l'appuntamento col Mondiale, mentre il belga deve rinunciare ai propositi di rivincita dopo la rapida esclusione dei Diavoli Rossi dal mondiale 2014.

Un altro ex 'italiano', l'attaccante Alvaro Morata, non ha ricevuto oggi la convocazione da parte della Spagna. A far loro compagnia nella compagine dei grandi assenti c'è gente di ben altro calibro, come Zlatan Ibrahimovic, che sperava di mettere l'ultimo sigillo con la sua Svezia ad una carriera straordinaria. O come il tedesco Mario Goetze, il match winner della finale 2014. Vacanze anticipate anche per una star del Real Madrid come Karim Benzema, che almeno può sperare di consolarsi vincendo ancora la Champions. La 'selezione' delle selezioni non è ancora conclusa, tanti altri tremano ma non in Italia. Per gli azzurri, la porta si è chiusa a novembre, ammutolendo speranze o delusioni. Il gioco del dentro o fuori tornerà in auge per il Qatar.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA