Serie A: Sampdoria Roma

"Apnea fino alla fine, devo meritarmi l'Inter"

 Due anni di contratto, una storia ancora da scrivere ma - comunque - c'è tutto il tempo necessario per dimostrare di meritare la panchina dell'Inter: cenni autocritici di Luciano Spalletti che forse non riesce a spiegarsi fino in fondo la sua squadra dall'andamento enigmatico in campionato. Domani c'è la Sampdoria a Marassi, una sfida all'ultimo respiro, perche', spiega il tecnico alla vigilia, la strada per la Champions passa anche attraverso queste partite. Spalletti chiarisce le sue parole sulla qualita' del gruppo, secondo lui minore rispetto a quella dei partenopei nella partita contro il Napoli a San Siro domenica scorsa. E traccia la strategia da qui alla fine: tutti in apnea, pedalare, fare punti, vincerle tutte. Anche il derby che ora ha una data ufficiale, quella di mercoledi' 4 aprile alle 18,30. "La Sampdoria - dice - e' un'ottima squadra guidata da un grande tecnico. Mi aspetto una gara giocata fino all'ultimo respiro. La Champions passa soprattutto da gare come quella di domani. I doriani sono capaci di giocare un calcio moderno in uno stadio dove gli avversari hanno conquistato ben pochi punti". La qualita', secondo Spalletti, e' un concetto articolato: "Noi cerchiamo soluzioni e dobbiamo aggiungere ingredienti, il carattere, la personalita', il passo, il modo di interpretare le partite. La somma da' come risultato una squadra fortissima. A volte non ce la mettiamo tutta e dico queste cose perche' ci sia una presa di coscienza a fare meglio e di piu'".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA