• LaLiga: Real prova a scacciare la crisi con 7 gol, manita Barcellona

LaLiga: Real prova a scacciare la crisi con 7 gol, manita Barcellona

Siviglia vince in casa Espanyol. Zidane apre a Neymar VIDEO

Manita del Barcellona a Siviglia dove il Betis viene travolto 5-0 con le doppiette di Messi e Suarez e gol di Rakitic. I catalani salgono a 54 punti e allungano su Atletico e Valencia. 

Il Real Madrid ritrova la vittoria e ne segna sette in una volta sola al Deportivo La Coruna, mentre i giornali spagnoli di oggi scrivono che il presidente Florentino Perez ha detto chiaro e tondo a Cristiano Ronaldo che non ci sono i soldi per aumentargli l'ingaggio che attualmente è di 21 milioni di euro all'anno. Il successo per 7-1 delle 'merengue' al Bernabeu arriva dopo un periodo da incubo dopo due Ko consecutivi in casa e un solo punto raccolto nelle ultime tre partite. La squadra di Zidane (che, a sorpresa, nella formazione iniziale schiera Mayoral centravanti, con Benzema in panchina) parte male, perché va in vantaggio il Deportivo, ma poi spazzia via la squadra galiziana grazie alle doppiette di Nacho, Bale e Cristiano Ronaldo e alla rete di Modric. Questi tre punti consentono al Real di tornare in zona Champions e di ridurre la distanza dal secondo e terzo posto dopo il pari di ieri dell'Atletico Madrid e il ko del Valencia, ora distanti rispettivamente 8 e 5 punti.

E Zidane apre a Neymar VIDEO

 

Il quadro della 20/ma giornata (RISULTATI E CLASSIFICA)

  • Getafe-Athletic 2-2
  • Espanyol-Siviglia 0-3
  • Atlético Madrid-Girona 1-1 
  • Villarreal-Levante 2-1
  • Las Palmas-València 2-1
  • Alavés-Leganés 2-2
  • Real Madrid-Deportivo 7-1
  • Real Sociedad-Celta Vigo 1-2
  • Betis-Barcellona 0-5 
  • Eibar-Málaga 1-1

Il Barcellona domina la Liga anche senza giocare, visto che le rivali fanno a gara per gettare punti e perdere ulteriore terreno sulla capolista. L'Atletico Madrid, impegnato col Girona, si è fatto bloccare sull'1-1 e praticamente può dire addio alle pur flebili speranze di contendere il titolo ai blaugrana. I punti di distacco tra prima e seconda sono ora otto, con il Barca che ha una partita in meno (domenica col Betis). Il Valencia, terzo in graduatoria, ha addirittura perso a Las Palmas, sprecando l'occasione di affiancare la squadra di Simeone. Vince invece il Villarreal, 2-1 a Levante, e sale al quarto posto in attesa della partita domenicale del Real Madrid. Grande delusione tra i colchoneros per il pari interno. La partita si era messa bene con la rete di Griezmann al 34' ma il raddoppio non è arrivato e il Girona ha pareggiato al 28' con Portu. Decisamente più clamorosa la sconfitta della squadra di Marcelino in casa dell'ultima in classifica. Anche in questo caso, la favorita è andata in vantaggio, con Santi Mina al 6'. L'attaccante si è visto negare il raddoppio dal palo poco dopo e al 20' Vieira ha pareggiato. Nella ripresa, un episodio ha cambiato tutto. Gabriel ha commesso fallo di mano in area e alla concessione del rigore per i padroni di casa, già ammonito, si è fatto espellere per insulti all'arbitro. Calleri ha segnato dagli 11 metri e il Valencia, con un uomo in meno, non è riuscito a rimettere in piedi la gara, finendo addirittura in 9 per un'altra espulsione. Sfortunato il subentrante Zaza, che nel recupero dal limite dell'area ha messo fuori di un soffio. Tre punti d'oro per gli isolani, che lasciano l'ultimo posto in classifica al Malaga.

Prima gioia per Vincenzo Montella sulla panchina del Siviglia, in una partita della Liga. La squadra andalusa, nell'anticipo della 20/a giornata, è andata a vincere sul campo dell'Espanyol Barcellona per 3-0. C'è tanta Italia nel successo conquistato dai sivigliani, passati in vantaggio con l'ex fantasista del Palermo, l'italo-argentino Franco Vazquez, dopo un quarto d'ora di gioco; il raddoppio è arrivato al 34', grazie a Sarabia. L'ex Udinese, Lecce e Sampdoria, Muriel, ha firmato il tris proprio al 90'. Siviglia ora a 32 punti, che valgono un virtuale quinto posto; i catalani sono fermi a 24, assieme al Leganes, ossia al 14/o posto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA