Frosinone al comando

Vince il Carpi, pareggi per Entella e Bari - TUTTI I GOL - VIDEO

Al Curi sotto una pioggia battente il posticipo della 13/ma giornata di B tra Perugia e Avellino è terminato 1-1. In avvio una rete annullata per fuorigioco ai campani. Il Perugia sfiora il gol al 17': cross di Buonaiuto, Di Carmine a centro area calcia al volo ma trova i riflessi pronti di Radu a dire no. Al 23' dall'altra parte il numero 1 biancorosso Rosati ripete respingendo un colpo di testa ravvicinato di Migliorini. Cresce allora l'intensità dei grifoni di Breda, ma al 42' sblocca di testa l'ex Ardemagni, che non esulta. Al cambio campo il Perugia, con tre cambi in venti minuti, alza il ritmo. L'Avellino del grande ex biancorosso Walter Novellino (espulso nel finale) si salva in due mischie pericolose fra le proteste dei padroni di casa per le decisioni dell'arbitro La Penna. Al 74' si riapre la gara su calcio di rigore, concesso per un presunto tocco di mano di Molina, molto contestato dai biancoverdi. Cerri non sbaglia e segna l'1-1.

La 13/ma giornata di Serie B (RISULTATI E CLASSIFICA)

  • Brescia-Venezia 1-2
  • Carpi-Ascoli 4-2
  • Cittadella-Ternana 1-1
  • Entella-Cesena 2-2
  • Foggia-Cremonese 2-3
  • Frosinone-Parma 2-1
  • Novara-Pro Vercelli 0-1
  • Pescara-Palermo 2-2 (ieri)
  • Salernitana-Bari 2-2
  • Empoli-Spezia 1-1
  • Perugia-Avellino 1-1

Tutti i gol della Serie B

La Serie B in pillole

Frosinone-Parma 2-1  - Il Frosinone batte il Parma 2-1 e in attesa di Empoli-Spezia di domani è solo al vertice della classifica scavalcando il Palermo. La squadra ciociara comunque vive anche momenti di timore, per il grave infortunio al ginocchio accusato da Sammarco poco dopo la mezz’ora del primo tempo: si teme la rottra del legamento. La gara si sblocca all'8' del primo tempo grazie ad un errore del portiere Frattali, un ex, che si è lasciato sfuggire un tiro di Maiello. Splendido poi il raddoppio del Frosinon, ancora con Maiello al 27' su punizione. Il Parma al 38' trova l'autorete di Maiello, su angolo, nel secondo tempo prova a riagguantare la partita ma la sua pressione difficilmente trova corridoi buoni per impensierire Bardi.

Empoli-Spezia 1-1 - Termina 1-1 fra Empoli e Spezia al 'Castellani' nel posticipo domenicale della Serie B. Terreno reso pesante dalla forte pioggia che ha caratterizzato tutto il primo tempo. Toscani che pareggiano per la prima volta in casa, per lo Spezia è invece un pari che sa di vittoria visto che nei minuti finali, sull'1-1, i liguri hanno provato a tenere il risultato e perdere qualche secondo di tempo. Empoli non brillante come in altre gare, liguri agguerriti fin dall'inizio e bravi a ribattere al continuo possesso palla dei padroni di casa, soprattutto nel primo tempo, quando la squadra di Vivarini ha tenuto il pallino del gioco andando vicinissimi al vantaggio con Donnarumma. Le conclusioni più pericolose sono state sempre dell'Empoli, ma a inizio ripresa lo Spezia ha trovato il colpaccio. Al 7' Maggiore serve Mastinu che è bravo a controllare la palla e al volo di sinistro trovare l'angolo più lontano e infila Provedel alla prima conclusione nello specchio della porta. Dopo essere andata sotto è iniziato l'arrembaggio azzurro: traversa di Krunic al 17'. Poi il pareggio è firmato da capitan Pasqual che al 33' si inventa la solita punizione-capolavoro che supera la traversa e s'insacca. Tensione nel finale, insidiosi i tiri di Ninkovic e Caputo, senza fortuna. Per l'Empoli un punticino da non ricordare, per lo Spezia un bel pareggio su un campo difficilissimo.

Salernitana-Bari 2-2  - Finisce in parità il confronto all'Arechi tra Salernitana e Bari. Un 2-2 che ha entusiasmato i 17 mila spettatori che hanno assistito ad una bella gara. Salernitana costretta ancora a rinunciare a sei titolari, con in attacco la coppia Bocalon-Rossi. E proprio quest'ultimo, prodotto del vivaio della Lazio, è stato il protagonista con una doppietta da incorniciare. Bari che, nonostante il possesso di palla, ha palesato diverse imprecisioni. Al granata Rossi ha risposto con una doppietta il solito Galano. Dopo cinque minuti passa in vantaggio la formazione ospite con un'azione di rimessa: Cisse' si invola e pennella al centro un assist perfetto per Galano che di sinistro infila Radunovic. La Salernitana subisce il colpo ma non perde la testa. Anzi con estrema lucidità riesce a guadagnare metri nella metà campo avversaria. Grosso è costretto a fare a meno di Marrone per infortunio. Granata tonici che trovano il pari con Rossi (14'pt) che si invola sulla destra e, dopo essersi accentrato, con un sinistro dal limite trafigge il portiere barese. Capradossi (23'pt) di testa gira a rete un cross di Anderson, ma colpisce il palo. Bari incisivo ma impreciso. I padroni di casa passano in vantaggio nel terzo minuto di recupero del primo tempo ancora con Rossi che in acrobazia mette in rete un preciso assist di Signorelli. Nella ripresa i pugliesi sfiorano il pari con Brienza (15'st), subentrato a Busellato. L'attaccante solo in area mette a lato un diagonale di sinistro. Il Bari pressa e trova il pari ancora con Galano (32' st) che di testa gira in rete un cross dalla destra di Improta.

Brescia-Venezia 1-2  - Colpaccio del Venezia che espugna il campo del Brescia: al Rigamonti finisce 2-1 e succede tutto in 4'. Prima, al 40' della ripresa Caracciolo porta in vantaggio il Brescia con una magia su colpo di tacco. Poi, al 42' Pinato trova l'angolo o giusto per firmare il pareggio mentre al 44' tocca a Falzerano firmare il gol partita.

Foggia-Cremonese 2-3 - Una bella Cremonese batte il Foggia in rimonta per 3-2, dopo aver subito due gol forse nel suo momento migliore. Un primo tempo scoppiettante tra due squadre che si sono affrontate senza grandi tatticismi e con il chiaro intento di vincerla la partita. I rossoneri hanno commesso molti errori nell'ultimo passaggio, sono comunque riusciti ad andare in vantaggio al 34' con una splendida punizione dal limite dell'area di Coletti. Dopo appena 4 minuti Beretta sfrutta un preciso passaggio di Mazzeo e segna di testa il 2-0. La Cremonese, malgrado il doppio passivo, non ha mai perso la calma e ha continuato a macinare gioco e al 40' ha accorciato le distanze con Brighenti che sfrutta una indecisione della difesa rossonera e al 45' si porta in parità con un gol di Mokulu. Il secondo tempo riprende con il Foggia in attacco, senza però mettere in difficoltà la squadra avversaria. Anzi, è proprio la Cremonese a fare il colpaccio: al 53' una punizione dal limite viene sfruttata perfettamente da Piccolo che segna portando la Cremonese in vantaggio per 3 a 2. Inutile il forcing dei foggiani che non riescono a raggiungere il pareggio. Al termine della gara c'è stata una civile contestazione da parte dei tifosi rossoneri, che ai giocatori presentatisi sotto la curva hanno chiesto maggiore impegno.

Entella-Cesena 2-2  - Continua il periodo non felice per l'Entella. Contro il Cesena, penultima forza del campionato la squadra di Castorina non va oltre il pari. Unica nota positiva il carattere della squadra che in svantaggio di due gol riesce a recuperare. Ospiti in vantaggio alla prima vera azione dopo 7' minuti quando Laribi appoggia per Jallow che sfrutta un'incertezza del portiere Iacobucci e segna. I liguri reagiscono con La Mantia ma è bravo Fulignati. Poi al 36' il bis del Cesena con un rapido contropiede finalizzato ancora da Jallow. Prima del riposo i liguri accorciano le distanze con La Mantia al 43' su assist di Nizzetto. Nella ripresa l'Entella va all'arrembaggio e al 2' ottiene il pareggio con il neo entrato Diaw che realizza con un colpo di testa. Poi ci sono occasioni per entrambi, l'ultima è del Cesena all'89 con Laribi che impegna Iacobucci.

Cittadella-Ternana 1-1 - Cittadella sprecone contro la Ternana. I granata in vantaggio con Arrighini al 43' sbagliano l'occasione per raddoppiare e subiscono poi il pari con la rete di Diego Zilio al 24' del secondo tempo e finisce 1-1. Il Cittadella va in gol su azione di calcio d'angolo. Bartolomei calcia e Varnier che prolunga di testa per Arrighini che a sua volta mette in rete di testa. Il pareggio nasce da un pallone rubato da Finotto a Varnier, con Carretta che infila Alfonso al 24' della ripresa. Nel mezzo occasioni da ambo le parti, con Arrighini sugli scudi ma che inutilmente cerca la porta avversaria.

Novara-Pro Vercelli 0-1 - Il derby piemontese della B l'ha vinto, con merito, la Pro Vercelli, dopo 17 anni senza successi nello scontro diretto: l'1-0 sta addirittura stretto agli ospiti, visto che il portiere di casa Montipò ha effettuato due 'miracoli' su Firenze e Castiglia e Chiosa ha salvato sulla linea la palla del possibile 2-0 vercellese. Il primo tempo è stato privo di emozioni, con gli ospiti chiusi nella loro trequarti e il Novara a girar palla lentamente senza creare occasioni. La ripresa si è ravvivata dopo il gol di Morra all'11: il Novara ha cercato in tutti i modi di conquistare il pareggio ma non ha creato alcuna limpida occasione, se non mischie nell'area vercellese. E così è arrivata la quarta sconfitta casalinga per gli azzurri guidati da Corini.

Pescara-Palermo 2-2  - E' terminato 2-2 l'anticipo della tredicesima giornata del campionato di serie B tra Palermo e Pescara, dopo novanta minuti combattuti ex equilibrati. Per i biancazzurri arriva un punto in classifica che non può soddisfare, mentre per i siciliani, senza nove titolari, il segno X ha un peso specifico diverso. Questa la successione delle reti: 10' pt Capone, 15' pt Chochev, 32' pt Nestorowski, 1' st Brugman. Nel primo tempo dalla curva nord cori di contestazione, da parte dei tifosi biancazzurri nei confronti del presidente Sebastiani, ma anche del tecnico Zdenek Zeman

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA