Serie A: Inter Genoa 1-0, Verona Lazio 0-3

Cagliari-Chievo 0-2, Crotone-Benevento 2-0 , Sassuolo-Bologna 0-1

L'Inter piega la resistenza del Genoa al 42' st grazie a D'Ambrosio e continua a vedere da vicino la Juve e il Napoli, che distano solo 2 punti (18 contro i 16 dei nerazzurri). Grazie alla vittoria in trasferta sul Verona (3-0), la Lazio è a 5 punti dalle due battistrada e a +1 sulla Roma che, però, ha una partita in meno rispetto ai 'cugini' biancocelesti. In coda va al Crotone il derby per la salvezza, che vince 2-0 sul Benevento in casa. Nel derby emiliano il Bologna supera il Sassuolo 1-0.

 (RISULTATI E CLASSIFICA):

  • Inter-Genoa 1-0 (D'Ambrosio all'87')
  • Verona-Lazio 0-3 (Immobile al 24' (rigore) e al 40', al 60' Marusic)
  • Cagliari-Chievo 0-2 (Inglese al 53', Stepinski al 93')
  • Crotone-Benevento 2-0 (Mandragora al 44', Rohden al 58')
  • Sassuolo-Bologna 0-1 (Okwonkwo all'89')


Spalletti "Stiamo ricostruendo mentalità da Inter"  - "Con Juventus è Napoli c'è ancora un po' di differenza, dobbiamo accorciare il gap soprattutto riconsolidando le certezze che devono appartenere a una grande squadra come l'Inter": così il tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti, dopo la sofferta vittoria contro il Genoa. "Questa squadra non ha ancora raggiunto il suo limite - le sue parole a Premium - non si è ancora espressa al meglio della sua potenzialità: dobbiamo raggiungere questi limite e poi superarli, ma il lavoro quotidiano ci aiuterà a farlo. In questo momento, anche il pubblico fa la sua parte: oggi ci ha sempre spinto in avanti. È un pubblico esigente: a volte fischia ma questo per noi deve essere uno stimolo, perché dobbiamo sapere che i nostri tifosi ci vogliono bene anche quando ci fischiano. A volte, quando arrivi da un periodo in cui non hai fatto bene, ricostruire una mentalità forte non è semplice: squadre come Juventus, Napoli e anche Roma e Lazio ce l'hanno. E non scordiamoci Sampdoria e Torino". Sulla partita: "Il Genoa è stato molto bravo a chiudersi e ripartire e ci ha costretto a cercare la vittoria su una palla inattiva: queste situazioni per noi, che siamo una squadra fisica, sono favorevoli. Ci abbiamo creduto. In alcuni momenti abbiamo fatto girare palla troppo lentamente, ma siamo sempre stati ordinati, ci siamo mossi da squadra. Certo, negli ultimi trenta metri dobbiamo alzare il livello della qualità".

Inzaghi "Immobile super,ma forza è il gruppo" - "Per noi era una partita molto delicata, dopo il brusco stop contro il Napoli. I ragazzi sono stati bravissimi, sapevo che sarebbe entrato avrebbe fatto il suo dovere: abbiamo giocato bene e vinto su un campo non semplice. Il nostro punto di forza è il gruppo. Immobile? Non ci sono più aggettivi per lui: è il nostro bomber e il nostro trascinatore, ma ha anche una squadra dietro che lavora bene per farlo esprimere al meglio". Simone Inzaghi si coccola il goleador della sua Lazio, protagonista della doppietta nel 3-0 al Verona. "Corsa Champions? Dobbiamo essere bravi a rimanere nei piani alti della classifica - sottolinea il tecnico biancoceleste a Premium Sport -: forse rispetto ad altri siamo meno attrezzati, ma abbiamo un gruppo che con il lavoro quotidiano può togliersi delle soddisfazioni. Napoli e Juventus sono due squadre forti: le abbiamo già incontrate, l'anno scorso hanno fatto benissimo e stanno proseguendo sul lavoro dello scorso anno, ma anche Roma e Inter faranno la loro parte. I complimenti nei miei confronti mi fanno piacere: in questo momento sono soddisfatto di come si sta esprimendo la squadra".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA