Coppa Italia: Cagliari passa soffrendo con il Palermo

Rossoblù si impongono solo ai rigori dopo l'1-1 dei supplementari.

Cagliari avanti nel 'derby delle isole' di Coppa Italia giocato a Torino per l'indisponibilità dell'impianto del capoluogo sardo. Ma contro un forte Palermo ci sono voluti quattro tempi e i calci di rigore. Eroi rossoblù dal dischetto Cragno (un penalty parato) e Cossu, autore del tiro dal dischetto decisivo. Una partita molto equilibrata con il Cagliari bene per quasi un'ora con occasioni su piedi e testa di Farias e Faragò. Poi a segno ci va Joao Pedro proprio prima dell'intervallo. Verticalizzazione di Cigarini, bello l'assist di Barella, preciso il destro del brasiliano ex rosanero che va a piazzare la palla sul secondo palo.

Nella ripresa, dopo che Faragò fallisce il colpo del ko, entra in scena il Palermo. Proprio da un errore di Faragò nasce invece il pari del Palermo al 21': bravissimo Aleesami a rubare palla al rossoblù e a servire La Gumina, appena entrato, pronto al tocco decisivo sottoporta. Poi rosanero più coraggiosi e sfida in bilico. Con il risultato che non si sblocca nei tempi regolamentari e in quelli supplementari. L'occasione per non andare ai rigori ce l'ha Farias: bravo Posavec. Poi la lotteria dei tiri dagli undici metri si mette subito dalla parte del Cagliari: Jajalo e Aleesami sbagliano (a segno Struna e La Gumina), mentre Cigarini, Cop, Sau e Cossu sono implacabili.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA