• "Qui è la fine", gaffe Bayern sui social poi le scuse

"Qui è la fine", gaffe Bayern sui social poi le scuse

Club: "Non volevamo mancare di rispetto".Juve risponde con video: "Siate eroi"

''Non volevamo mancare di rispetto a nessuno'': con un tweet postato sui tutti i suoi profili social, il Bayer Monaco si scusa per l'immagine postata questa mattina che ai più era sembrata una allusione ai campi di concentramento, provocando polemiche in rete. ''Purtroppo - si legge nel post pubblicato su twitter - l'immagine che abbiamo utilizzato è stata erroneamente considerata come una rappresentazione di eventi storici, non è mai stata questa l'intenzione. Se abbiamo urtato i sentimenti dei tifosi della Juventus in particolare e di qualsiasi altro utente, ci scusiamo. La nostra intenzione - prosegue il post - con l'immagine, era di giocare sull'aspetto sportivo della sfida di Champions di questa sera, nella quale una delle due squadre dovrà lasciare la competizione''. 

Non ci sono riferimenti espliciti, ma la Juventus ha risposto all'infelice tweet del Bayern pubblicando sul sito un breve video dal titolo 'Be heroes' ('Siate eroi'). Nel clip alcune azioni della partita di andata, urla di incitamento di tifosi bianconeri ed il messaggio: "Ci sono sfide che si vincono solo giocandosi tutto: sudore, passione, voce. E sarà con la nostra voce che stasera potremo scrivere la storia e trasformarci da uomini in eroi".

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA