• Nicola Rizzoli ko, Daniele Orsato arbitra Juventus Napoli

Nicola Rizzoli ko, Daniele Orsato arbitra Juventus Napoli

Per i bianconeri tegola Chiellini, 20 giorni stop. Fiorentina-Inter sarà diretta da Mazzoleni, Carpi-Roma da Tagliavento

Un 'problemino' in allenamento, come spesso capita ai giocatori. Solo che stavolta ad andare ko non è stato un calciatore ma Nicola Rizzoli, il principe dei fischietti italiani, quello che era da tutti candidato a dirigere il big match di sabato allo Juventus Stadium. Toccherà così a Daniele Orsato arbitrare la sfida scudetto, complice un problema muscolare che ha bloccato il suo collega di Bologna, in pole per la direzione del big match. Una scelta comunque non di secondo piano quella di Orsato, anche considerando che la giacchetta nera di Schio aveva già diretto la gara d'andata al San Paolo. Sarà coadiuvato dagli addizionali Rocchi e Irrati. La decisione è stata formalizzata oggi, di giovedì come consuetudine per le designazioni arbitrali, ed erano in tanti a pensare che potesse essere Rizzoli il prescelto dal designatore Messina. Vuoi per il carisma, vuoi per le riconosciute qualità (ha diretto una finale Mondiale e una finale di Champions League), vuoi anche perchè lo avevano 'votato' nei giorni scorsi molti degli addetti ai lavori, con l'unica eccezione di Paolo Liguori, secondo il quale una sua eventuale designazione avrebbe comportato un errore a favore dei bianconeri. Una 'bordata' che oggi è valso l'avviso di querela "per affermazioni diffamatorie" nei confronti del direttore del Tgcom da parte dell'Aia e dello stesso Rizzoli che hanno hanno dato mandato ai legali di "promuovere ogni più opportuna azione giudiziaria a tutela dell'immagine e della reputazione dell'intera categoria arbitrale e dei suoi singoli componenti". E anche il diretto interessato dopo i tanti attestati di stima, aveva detto la sua: "Deciderà Messina, il mio 'allenatore'", le sue parole lunedì scorso, prima del 'contrattempo', aggiungendo che "chi arbitra una partita del genere la prepara da tempo". Fuori causa il fischietto mondiale, per la direzione di gara di sabato alla fine l'ha spuntata Daniele Orsato che ha superato gli altri papabili (presumibilmente Rocchi, Tagliavento, mentre Mazzoleni dirigerà l'altro big match della 25/a giornata, Fiorentina-Inter). Per la statistica, la Juve ha perso le ultime 2 sfide di A contro il Napoli arbitrate da Orsato (2-1 il 26 settembre scorso e 2-0 il 30 marzo 2014 ma ha vinto l'unica allo Stadium (3-0) l'1 aprile 2012.

Di seguito gli arbitri, gli assistenti, i quarti ufficiali e gli addizionali d'area che dirigeranno le gare della 25/a giornata (sesta di ritorno) di Serie A, in programma fra giovedi' 11 e domenica 14 febbraio.

Carpi-Roma (domani alle 20.45): Paolo Tagliavento di Terni (Barbirati-Marzaloni/Manganelli/Giacomelli-Baracani). Chievo-Sassuolo (sabato alle 18): Davide Ghersini di Genova (Galloni-Di Vuolo/Fiorito/Fabbri-Minelli). Empoli-Frosinone (sabato alle 15): Marco Di Bello di Brindisi (Schenone-Peretti/Longo/Pasqua-Rapuano). Fiorentina-Inter (domenica alle 20.45): Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo (Costanzo-Passeri/Dobosz/Celi-Mariani). Juventus-Napoli (sabato alle 20.45): Daniele Orsato di Schio (Tonolini-Di Liberatore/Padovan/Rocchi-Irrati). Lazio-Verona (oggi alle 20.45): Andrea Gervasoni di Mantova (De Pinto-Tasso/Carbone/Banti-Saia). Milan-Genoa (domenica alle 12.30): Gianpaolo Calvarese di Teramo (Marrazzo-Musolino/De Luca/Guida-Pairetto). Palermo-Torino (domenica alle 15): Angelo Cervellera di Taranto (Di Fiore-Alassio/Ranghetti/Massa-Abbattista). Sampdoria-Atalanta (domenica alle 15): Antonio Damato di Barletta (Posado-Stallone/Vivenzi/Valeri-Aureliano). Udinese-Bologna (domenica alle 15): Carmine Russo di Nola (Giallatini-Intagliata/Paganessi/Gavillucci-La Penna).

Venti giorni di stop per il difensore della Juventus Giorgio Chiellini. Gli esami a cui è stato sottoposto oggi, dopo l'infortunio subito col Frosinone, hanno evidenziato la lesione del muscolo soleo della gamba destra. Lo rende noto il sito web del club bianconero. Il numero 3, oltre al Napoli, salterà dunque anche l'andata degli ottavi di Champions League col Bayern Monaco.

"Rimangono 14 partite per confermare che la miglior difesa vince il campionato". Ripone grande fiducia sulla retroguardia della Juventus, il portiere bianconero Gianluigi Buffon. "Nel 90% dei casi la miglior difesa vince il campionato - prosegue, ai microfoni di Sky sport, il capitano bianconero - specialmente nel campionato italiano. Il dato non è confermato, visto che siamo ancora al secondo posto: nelle restanti partite dovremo far sì che la tradizione si confermi"

"Il Napoli è meritatamente primo con due punti di vantaggio", ma la Juventus "non è quella in stato embrionale dell'andata". Capitan Buffon mette in guardia i partenopei in vista del big match di sabato. "Sarà una bella sfida, una partita ricca di contenuti agonistici e tecnici", dice il numero uno della Juventus ai microfoni di Sky Sport. "Sicuramente tutte due le squadre proveranno a vincere la gara"...".

"Penso che entrambe cercheremo di vincere, ma alla fine anche per noi penso sia importante soprattutto non perdere". Lo sostiene il portiere della Juventus, Gigi Buffon, che ha parlato della super sfida di sabato col Napoli ai microfoni di Sky Sport. "Higuain è il vero crack di quella squadra - aggiunge il portiere - la vera ciliegina di un complesso di grande valore di uno spartito che suona sicuramente una musica molto gradevole ed efficace e trova in lui lo stoccatore".  

Sarri prepara primo colpo a Stadium - Partitella a porte piccole, sudore ma anche tanti sorrisi per il Napoli che si prepara alla supersfida di sabato sera allo Juventus Stadium. Il gruppo di Sarri ha ripreso la preparazione per Torino, che proseguirà domani con una doppia seduta di allenamento: il tecnico vuole preparare la sfida in ogni dettaglio e ha programmato anche allenamenti differenziati per reparto.
Un'abitudine nata già da inizio stagione, in particolare per migliorare i movimenti della fase difensiva e che ha dato grandi risultati: il Napoli ha la seconda miglior difesa del campionato con 19 gol subiti (4 in più della Juve) mentre lo scorso anno alla 24ma giornata ne aveva già subiti 28. Higuain e compagni vogliono continuare a scrivere pagine storiche per il club azzurro che non ha mai raccolto neanche un punto allo Juventus Stadium. Dall'apertura nella stagione 2001/12 del nuovo impianto bianconero, il Napoli ha subito infatti 4 sconfitte, subendo 11 gol e segnandone solo uno, nel 3-1 dello scorso anno, firmato da David Lopez. Una tendenza che Gonzalo Higuain vuole invertire, infilando per la prima volta la rete del nuovo stadio e proseguendo la sua media da un gol a partita. Intanto in città cresce l'attesa per il big match di sabato sera. Oggi a margine del Consiglio Comunale era stata lanciata anche l'idea di allestire un maxischermo per permettere a tutti di guardare la partita, idea poco praticabile sia perché costosa ma anche perché difficilmente le pay tv concederebbero l'ok per trasmettere gratis l'evento, il più atteso della stagione calcistica.
E mentre sui social cresce l'ironia per la provocazione di Carlo Conti che ha consigliato di registrare la partita per non perdersi la finale di Sanremo, i tifosi napoletani all'estero si organizzano per seguire l'evento, da Londra a New York, sino a Parigi, dove i supporter azzurri del club "Paris San Gennar", si sono dati appuntamento al Café Bambolina, sognando una notte indimenticabile allo Juventus Stadium

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA