• Premier League: finita era Van Gaal, Manchester United verso Mourinho

Premier League: finita era Van Gaal, Manchester United verso Mourinho

Esonero alle porte per l'olandese, si prospetta clamoroso cambio

L'avventura inglese di Louis van Gaal è arrivata al capolinea, già entro la fine del mese potrebbe subentrargli all'Old Trafford José Mourinho. Dopo la sconfitta casalinga contro il Southampton, la sesta stagionale, i vertici del Mancheser United sono intenzionati a licenziare il tecnico olandese. Ormai - scrivono oggi i media britannici - è solo una questione di giorni, soprattutto dopo che anche i senatori dello spogliatoi, stanchi dei metodi dell'olandese, hanno chiesto il licenziamento dell'ex ct dell'Olanda.

Lontani cinque punti dal quarto posto, attualmente occupato dal Tottenham, i Red Devils rischiano per la seconda volta negli ultimi tre anni di mancare la qualificazione alla prossima Champions League che significherebbe un buco nel bilancio di oltre 45 milioni di euro. Un danno economico che lo United non può permettersi dopo aver investito, nei due anni dell'olandese a Manchester, oltre 350 milioni. Da qui l'urgenza di un drastico e repentino cambio. Con Mourinho in pole-position per la successione.

Nonostante le pronte smentite del suo agente, Jorge Mendes, è nota l'auto-candidatura dell'ex Special One per la panchina dell'Old Trafford. Che avrebbe già presentato - secondo fonti del club inglese - un dossier di sei pagine per convincere la proprietà del club ad ingaggiarlo, promettendo il titolo nazionale il prossimo anno. Che van Gaal abbia finito il credito di fiducia con i giocatori e i tifosi ormai è chiaro a tutti, l'annuncio del suo nome viene puntualmente fischiato all'Old Trafford e lui stesso, al temine della partita con i Saints, ha ammesso il personale fallimento: "Mi dispiace molto non essere riuscito ad essere all'altezze delle attese che i tifosi dello United avevano riposto su di me. Capisco i loro fischi". Parole che suonano come un commiato

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA