Palermo frena su Iachini, per ora resta Ballardini

Intanto, in vista della partita contro il Verona, il Palermo andrà in ritiro

Nulla è stato ancora deciso sulla sorte della panchina del Palermo. Il presidente rosanero, Maurizio Zamparini, e la società non hanno confermato la scelta di esonerare Davide Ballardini e di richiamare al suo posto Beppe Iachini, che sembrava fosse stata presa in serata dopo la sconfitta con la Fiorentina.

Al momento attuale, in mancanza di note ufficiali, l'allenatore dei rosanero resta il tecnico romagnolo, giunto a Palermo a novembre. Intanto, in vista della partita contro il Verona, il Palermo andrà in ritiro.

Iachini era stato esonerato il 10 novembre a "sorpresa" dopo aver battuto il Chievo in casa due giorni prima. Zamparini disse di non essere più in sintonia con il tecnico protagonista del ritorno in serie A del Palermo. Adesso, invece, il patron ha voluto puntare sull'esperienza di Iachini, anche per ricompattare uno spogliatoio allo sbando dopo le "epurazioni" di Maresca, Rigoni e Daprelà.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA