Psg e Bayern trainano Europa, ma tanto equilibrio

Pausa invernale e bilancio tornei; male Chelsea, United e Real

Psg e Bayern continuano a dominare Ligue1 e Bundesliga come negli anni scorsi, mentre il Barcellona (distratto dalle vittorie nei trofei) e' braccato dall'Atletico e in Premier, come in Italia, c'e' una situazione fluida. A ridosso della pausa invernale molte conferme e poche novita' nei tornei principali. Pollice verso finora per Chelsea, Liverpool, United, Valencia, Siviglia, Lione ma anche il Real e' a rischio flop.

- GERMANIA: l'ultimo anno di Guardiola, in attesa di Ancelotti, e' una passerella di vittorie. Bayern rullo compressore (un pari, un ko e 15 vittorie, 46 gol fatti e 8 subiti), spinto dai gol a pioggia di Lewandowski, otto punti piu' di un Dortmund tornato competitivo coi 18 gol di Aubameyang. Alle spalle (-14 l'Hertha) il vuoto col calo di Schalke, Leverkusen e Wolfsburg.

- FRANCIA: Non c'e' storia, col Psg imbattuto (tre pari e 16 vittorie, 48 gol fatti e 9 subiti) coi 15 gol di Ibra. Blanc ha emarginato Sirigu e Pastore. Torneo spaccato con l'ondivago Monaco secondo a 19 punti. Bene le sorprese Angers e Caen. Flop di Lione e Marsiglia mentre il Bordeaux e' in zona retrocessione.

- INGHILTERRA: Premier stravolta nel segno di Ranieri che ha portato il modesto Leicester (con i 15 gol di Vardy) a battersi per la vetta con l'Arsenal. Molto bene il Tottenham di Pochettino e Kane mentre e' alterno il City. Male l'United con Van Gaal sull'orlo dell'esonero. Caduta del Chelsea senza piu' Mourinho ma sempre in zona retrocessione. In altalena il Liverpool di Klop che passa da grandi vittorie a incredibili flop. Meglio del previsto anche Stoke, Watford, West Ham e Crystal Palace. La Premier resta il torneo piu' affascinante.

- SPAGNA: sornione e implacabile, l'Atletico di Simeone e' sempre li' in mezzo a Barca e Real con la difesa piu' forte. Ma e' il Barca a incamerare titoli (ultimo il mondiale per club), e a fare l'andatura in Liga (e' pari con l'Atletico con una gara in meno) anche se Messi e' stato a lungo fermo. Insieme a Neymar ll protagonista e' Suarez. Il Real vince spesso col pallottoliere, ma pesano tre ko e lo choc dello 0-4 in casa col Barca: Benitez potrebbe presto essere licenziato. Male quest'anno Siviglia e Valencia, per il quarto posto Champions vede volata tra Villarreal, Celta e Deportivo.

Il Psg non e' l'ultima squadra imbattuta nei campionati europei: c'e' l'Olympiacos che dopo 14 giornate e' a punteggio pieno in Grecia, mentre forse l'andamento migliore e' quello della Stella Rossa che ha ottenuto 20 vittorie e due pari. In Serbia c'e' anche il record di vantaggio sulla seconda: la Stella Rossa precede il Cukaricki di 25 punti, meglio dei 19 del Psg sul Monaco, dei 18 del Ferencsvaros sull'Ujpest in Ungheria, dei 14 dell'Olympiacos sul Panathinaikos di Stramaccioni. Non e' solo l'Italia (oltre a Inghilterra e Spagna) ad avere tante squadre in pochi punti a ridosso del giro di boa: Shakhtar e Dinamo Kiev sono alla pari in Ucraina (si riparte a marzo), Ludogorets e Levski in Bulgaria (ripresa a fine febbraio), due squadre insieme ci sono anche in Israele e in Moldavia. Vantaggi esigui in Portogallo (Porto +1 Sporting), in Scozia (Celtic +1 Aberdeen), Bosnia (Tuzla +1 Zrinjski), Danimarca (Copenaghen +1 Aaalborg) come il +2 di Salisburgo in Austria, Gand in Belgio, Dinamo Zagabria in Croazia, Larnaca a Cipro. Negli altri tornei piu' conosciuti l'Ajax ha 3 punti piu' del Psv in Olanda come il Cska sul Rostov in Russia e il Besiktas sul Fenerbahce in Turchia. Una curiosita' nei tornei finiti: in Kazakistan l'Astana ha vinto di un punto sul Kairat. Tante le bocciate della prima fase della stagione: il Chelsea ha mollato Mourinho e anche Liverpool e United se la passano male. Pessimo il cammino di Lione, Bordeaux, Siviglia, Valencia. Tra le grandi in crisi anche il Benfica, lo Zenit e il Galatasaray. Molte stelle rifioriranno in primavera, ma forse sara' troppo tardi per salvare la stagione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA