• Serie A: l'Empoli passa a Palermo, trema panchina di Iachini

Serie A: l'Empoli passa a Palermo, trema panchina di Iachini

Toscani vincono 1-0 con un gol su punizione di Saponara e salgono al 12mo posto in classifica

L'Empoli passa a Palermo, decide una punizione di Saponara (La cronaca). Toscani vincono 1-0 e salgono al 12mo posto in classifica

Con una prestazione convincente per oltre 70', l'Empoli fa bottino pieno al Barbera ai danni di un Palermo che stenta a ritrovarsi e rimane a 11 punti in classifica (2 sopra la zona retrocessione). La punizione di Saponara beffa Sorrentino e permette agli uomini di Giampaolo di rilassarsi in vista della gara casalinga contro la Juve. Preoccupante, sull'altro fronte, l'involuzione nel gioco dei rosanero che si svegliano troppo tardi per impensierire i toscani, reattivi e organizzati. L'Empoli comincia subito bene pungendo, a più riprese, la difesa avversaria. Molto pericoloso Livaja all'11' con un destro potente che viene intercettato da Sorrentino. Al 21' il solito Saponara si mette in mostra, seminando tre rosanero in area. La sua conclusione viene respinta di piede dal portiere del Palermo. Solo al 28' gli uomini di Iachini si fanno vedere dalle parti di Skorupski e recriminano per un possibile rigore non concesso dall'arbitro Di Bello. A protestare è soprattutto Gilardino toccato da Tonelli in area.

E' l'unico lampo di un Palermo sottotono. Al 35' ci riprova l'Empoli con Pucciarelli che non passa solo grazie a un altro intervento di Sorrentino che con il corpo, in uscita, mette in angolo il potente sinistro del bomber toscano. I rosanero soffrono la maggiore organizzazione di gioco dell'Empoli. A centrocampo, con Maresca in panchina, la costruzione del gioco è affidata a Rigoni, Hiljemark e Brugman che si devono però impegnare soprattutto in copertura. Anche nel secondo tempo la musica non cambia. Un Palermo con le linee troppo distanti si affida ai lanci lunghi.

Proprio su un rilancio, Gilardino ha la migliore occasione della partita. Al 4' l'ex bomber del Milan è bravo a girarsi e fare partire un destro che si infrange sulla traversa. E' l'Empoli ad andare però in vantaggio all'8' con Saponara. Punizione rasoterra dal limite dell'area che passa sotto le gambe della barriera siciliana e si insacca nell'angolino basso alla destra di Sorrentino. Sorretto dal Barbera, il Palermo prova a rimontare. Buona la combinazione tra Trajkovski e Vazquez al 28'. L'argentino incrocia da posizione defilata, ma non inquadra la porta. I rosanero ci riprovano nel finale con Trajkovski e Rigoni. La doppia parata ravvicinata di un eccellente Skorupski nega il pareggio al Palermo. Ultime tribolazioni per l'Empoli che può festeggiare, allungando la striscia positiva e allontanandosi dalla zona retrocessione. Altro passo falso per il Palermo che non riesce a rialzarsi, mentre la panchina di Iachini subisce potenti scossoni. Quanto durerà?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA