• Irene Fornaciari, Arisa, Noemi a Sanremo prima serata di musica all'insegna dei nastri arcobaleno

Irene Fornaciari, Arisa, Noemi a Sanremo prima serata di musica all'insegna dei nastri arcobaleno

Da Noemi ad Arisa, a Ruggeri a Irene Fornaciari

Arisa, Noemi, Enrico Ruggeri e poi anche Irene Fornaciari, sono saliti sul palco del festival di Sanremo con un richiamo arcobaleno a sostegno delle unioni civili. Gli artisti hanno risposto all'appello lanciato da Antonio Andrea Pinna (noto agli spettatori per aver partecipato all'ultima edizione di Pechino Express, vincendola) dalla sua pagina Facebook.

"Sarebbe bello - ha chiesto Pinna proponendo l'hashtag #sanremoarcobaleno - se stasera a Sanremo gli artisti indossassero tutti un richiamo arcobaleno per far presente alla nostra classe politica che l'amore ha gli stessi diritti per tutti, e che quello che chiediamo è condiviso davvero dalla maggioranza del Paese, non solo da chi ne verrebbe beneficiato.

E questa battaglia così nobile non ha nulla a che vedere con le nicchie, con le minoranze, con la politica dei voti, delle alleanze e delle maggioranze. È una protesta comune contro le disuguaglianze, che non ha partito né colore, se non quello dell'amore".

Arisa ha condiviso su Facebook il post di Pinna e poi è salita sul palco dell'Ariston.

Noemi ha scelto di schierarsi a favore dei diritti dei gay "decorando" l'asta del microfono con tanti nastrini colorati lunghi quasi fino a terra. Un arcobaleno simbolo dell'orgoglio gay, nei giorni in cui in Parlamento si decide sulle unioni civili. Anche Arisa poi è arrivata sul palco per la sua esibizione al festival di Sanremo con in mano i nastri colorati che avevano decorato l'asta del microfono di Noemi.

Entrambe le artiste si sono così schierate a favore dei diritti dei gay. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA