Elezioni: Lega chiude a Milano. Salvini: 'Spero noi i più votati del centrodestra'

Intervento del leader del Carroccio a sostegno del candidato alla Regione Lombardia Attilio Fontana

Redazione ANSA

Appuntamento a Milano per la Lega per la chiusura della campagna elettorale. "Bene, ci siamo: adesso - ha detto Matteo Salvini a Milano nell'Auditorium di Bonola a sostegno del candidato alla Regione Lombardia, Attilio Fontana - la gente scelga fra il futuro che è la Lega e il passato che è Renzi. È un referendum, Renzi da una parte e Salvini dall'altra". Lo ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, interpellato sulla fine della campagna elettorale, al suo arrivo all'evento di chiusura della campagna di Attilio Fontana per la presidenza della Lombardia. Secondo Salvini, "i 5 Stelle sono fuori partita".

"Il mio auspicio - ha detto in mattinata intervenendo a Radio Anch'io - è che all'interno del centrodestra la Lega sia la forza più premiata". "Chi vuole Tajani - aggiunge il leader della Lega - vota Forza Italia, chi preferisce le idee la forza e la libertà della Lega vota Salvini premier e Salvini da lunedì è pronto a lavorare. Domenica gli italiani voteranno per un cambiamento. Ci sarà una maggioranza di centrodestra. E poi ancora sul tema clandestini: "Devono avere paura i delinquenti. Ecco, gli spacciatori nigeriani clandestini che fanno a pezzi le ragazze devono avere tanta paura perché li andiamo a prendere sotto casa".

"Ma come si fa a dire 'la mia bimba ha paura di Salvini'. I delinquenti devono avere paura di me, ma non i bambini...". Il leader della Lega Matteo Salvini risponde così, ai microfoni di Telelombardia, alla madre adottiva che nei giorni scorsi, via web, aveva accusato l'esponente del Carroccio di fomentare l'odio al punto da spaventare i suoi bambini di colore. "L'ho invitata a bere un caffè - rivela Salvini - vediamo se accetterà...".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in