Comunali 2017, a Taranto vince Melucci

Il candidato del Centrosinistra batte di un soffio la sfidante Baldassarri

Giacomo Rizzo

E' l'imprenditore portuale Rinaldo Melucci, di 40 anni, presidente dello Ionian Shipping Consortium (Consorzio di raccomandatari marittimi), candidato del centrosinistra (Pd, Psi e civiche), il nuovo sindaco di Taranto. Ha conquistato 26913 preferenze, pari al 50,91%, superando al ballottaggio Stefania Baldassari, direttrice del carcere (attualmente in aspettativa), che ha ottenuto 25955 voti pari al 49%,09%, ed era sostenuta da un cartello di liste civiche, da Forza Italia, Direzione Italia (che in questa competizione hanno assunto la denominazione di Forza Taranto e Direzione Taranto) e da alcuni pezzi del centrosinistra. Via ai festeggiamenti nel Comitato elettorale di via Pitagora di Melucci con cori da stadio e sventolio di bandiere. Aria dimessa, ovviamente, nel comitato di via Di Palma di Baldassari.

 

Ecco le immagini della straordinaria vittoria del centrosinistra di Taranto. Davvero una grande gioia!

Pubblicato da Michele Emiliano su Domenica 25 giugno 2017

Ci sono stati stati anche momenti di tensione tra i simpatizzanti delle opposte fazioni ed è intervenuta una pattuglia della polizia per sedare gli animi. Il secondo turno ha fatto registrare un crollo dell'affluenza: 55.468 votanti, pari al 32,87%, in calo sia rispetto a cinque anni (43,22%) che al primo turno (58,5%). Melucci succede a Ippazio Stefàno, che è stato sindaco per due mandati consecutivi diventando, nel capoluogo ionico, il sindaco più longevo della storia repubblicana. La campagna elettorale è stata caratterizzata da feroci polemiche, colpi bassi e attacchi reciproci tra le due coalizioni attraverso i social network (anche attraverso la diffusione, non autorizzata, di audio e video, vignette e parodie). Baldassari nell'ultima settimana prima del voto ha rinunciato a qualunque confronto con il suo competitor. Melucci si è presentato al ballottaggio con una lista in più con il ricompattamento di altre espressioni del centrosinistra, grazie anche all'intercessione del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. "Sono particolarmente felice - ha sottolineato il governatore - per la città di Taranto perché la riunificazione del centrosinistra sta consentendo la vittoria. La Puglia è l'unica regione italiana dove il centrosinistra nella sua struttura più classica vince dappertutto, vince anche a Lecce (eletto sindaco Carlo Maria Salvemini ndr) dove questo non era mai avvenuto.

Questo significa che il Pd deve prendere atto che solo costruendo coalizioni di centrosinistra è possibile sconfiggere il centrodestra risorto e il M5S che altrimenti vincono". La città, ha dichiarato Melucci, "non può essere più periferia del sistema-paese. Lavoreremo da subito affinchè Taranto riacquisti il ruolo che aveva in passato, che era un ruolo importante. E vogliamo pacificare questo territorio". Baldassari, commentando l'esito del voto, ha detto che "in base al dato dell'affluenza Melucci non è il sindaco di Taranto, ma il sindaco del Pd".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: