Francesca Re David, la donna a capo tute blu Fiom

Dalla laurea in storia alla Sapienza alla segreteria generale

Dalla Sapienza alla Fiom passando per il Brasile di Lula. Francesca Re David è la prima donna alla guida delle tute blu Cgil in 116 anni di storia dell'organizzazione. È anche il primo segretario generale che non viene dal Nord Italia.

Romanissima, 57 anni, arriva al vertice della Fiom dalla presidenza del Comitato centrale ed è dalla fine del 2013 segretario generale delle tute blu Cgil di Roma e del Lazio. Ma il suo percorso inizia lontano dalle fabbriche metalmeccaniche, all'Università la Sapienza di Roma, dove si laurea in storia con una tesi sul Pci e la Comunità europea di difesa. Seguono una serie di lavori precari per istituti di ricerca e formazione.

La collaborazione con il sindacato parte nel 1987, al fianco della Cgil nel campo della salute e sicurezza sul lavoro, e con la Fiom per un progetto di formazione sull'innovazione tecnologica che la porta in Brasile per sei mesi, nel 1990, come cooperante al fianco dei metalmeccanici della Cut, il sindacato di cui è stato leader l'ex presidente Lula.

Nello stesso anno entra in Cgil, dove - tra i vari incarichi - si occupa di politiche per i disoccupati e per i giovani in cerca di lavoro. Il passaggio alla Fiom arriva sette anni dopo, chiamata dal segretario generale Claudio Sabattini, e l'anno successivo entra nella segreteria nazionale, prima come responsabile dei settori dell'informatica e telecomunicazioni e poi dell'elettrodomestico.

Durante la segreteria di Gianni Rinaldini diventa responsabile dell'organizzazione, incarico confermato da Maurizio Landini. Mamma di due ragazze Chiara, di 37 anni, e Margherita (21), è sposata con il giornalista e regista Fabio Venditti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Who's Who