Veronica Lario

Il legame della giovane attrice con l'ex premier, la separazione sofferta e il divorzio

Veronica Lario inizia la sua carriera di attrice nel 1979. Appare  in due sceneggiati sul piccolo schermo, Bel Ami di Sandro Bolchi e La vedova e il piedipiatti di Mario Landi.

Nel novembre dello stesso anno Enrico Maria Salerno la volle accanto a sé come protagonista femminile della commedia teatrale di Fernand Crommelynck, Il magnifico cornuto, dove si esibiva senza veli.

Sul grande schermo è stata protagonista nel film Tenebre del 1982, diretto da Dario Argento: in una celebre scena le viene recisa la mano con un'ascia.

Due anni più tardi recitò ancora da protagonista, diretta da Lina Wertmüller e accanto a Enrico Montesano, in Sotto... sotto... strapazzato da anomala passione.

 Veronica Lario ha conosciuto Silvio Berlusconi durante una rappresentazione del Magnifico cornuto al teatro Manzoni di Milano.

L'8 ottobre 1985, successivamente al divorzio di Berlusconi dalla prima moglie, i due iniziarono una convivenza ufficiale sposandosi con rito civile il 15 dicembre 1990, dopo la nascita dei tre figli: Barbara, Eleonora e Luigi.

Sebbene sia stata la moglie di un Presidente del Consiglio, ha evitato la maggior parte degli eventi pubblici e raramente ha accompagnato il marito ad incontri ufficiali.

Il 31 gennaio gennaio del 2007  scrive una lettera aperta che invia al quotidiano la Repubblica nella quale richiede al marito pubbliche scuse per le frasi galanti rivolte da quest'ultimo ad alcune signore presenti alla cerimonia dei Telegatti, tenutasi qualche giorno prima.

Veronica Lario riceve le scuse del marito, nel pomeriggio dello stesso giorno, attraverso un'altra lettera pubblica. L'episodio ha grande eco sui media italiani e internazionali.

Nel 2009, con una e-mail in risposta ad alcune domande sul dibattito aperto dalla Fondazione Farefuturo, stigmatizza duramente le belle donne candidate nel PdL, anche criticando il comportamento del marito, allora presidente del consiglio che accompagnato dalla intera scorta, si reca a festeggiare il compimento della maggiore etá di Noemi Letizia, presso una discoteca ristorante di Casoria.

Il 3 maggio 2009 i maggiori quotidiani nazionali riportano la notizia della richiesta di separazione avanzata da Veronica Lario.

Nel dicembre 2012 la sentenza di separazione non consensuale depositata al tribunale di Milano fissa a 3 milioni di euro mensili l'assegno di mantenimento che Silvio Berlusconi deve versare alla Lario, che rinuncia però alla villa di Macherio

Il 18 febbraio 2014 il tribunale di Monza con una sentenza parziale ha dichiarato lo scioglimento del matrimonio fra Veronica Lario e Silvio Berlusconi.

Con la sentenza resa pubblica il 23 giugno 2015, lo stesso tribunale ha determinato l'importo dell'assegno di mantenimento in favore della Lario in 1,4 milioni di euro al mese. Assegno che, ora, la Lario dovrà restituire.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA