ANSAcom

Open Fiber: conclusi lavori per 40 milioni, Bari è smart

Raggiunti 147mila immobili. Decaro, connessioni più veloci

BARI ANSAcom

Bari diventa Smart grazie a oltre 40 milioni d'investimento privato, 2mila chilometri di fibra ottica posata fino all'interno di 147mila unità immobiliari, 190 chilometri di scavi e 243 chilometri di infrastrutture esistenti riutilizzate, un picco di 250 lavoratori impegnati in 30 cantieri giornalieri. Questa mattina c'è stata la cerimonia di conclusione dei lavori di Open Fiber, azienda partecipata Enel e Cassa depositi e Prestiti, a Bari. Una cerimonia tenutasi nella sala giunta di Palazzo di Città alla presenza del sindaco, Antonio Decaro e dell'amministratore delegato di Open Fiber Elisabetta Ripa. All'iniziativa hanno inoltre partecipato esponenti degli operatori partner che commercializzano connessioni al web rapide e affidabili, con latenza minima e velocità fino a 1 Gigabit al secondo: Maria Piccolo, direttore Regione Sud Vodafone Italia; Umberto Amoroso, direttore Access Deployment Regione Sud Wind Tre; Simone Zipoli, direttore vendite Tiscali. I lavori cambiano le modalità di fruizione di alcuni servizi. "Buona parte della città ha ora un collegamento a internet da tre a 10 volte più veloce", ha spiegato Decaro. Per Bari ciò si traduce nella possibilità di avere una rete cittadina, a disposizione dell'amministrazione comunale, con 100 punti "aggregatori" per collegare, attraverso la super fibra, i semafori o le telecamere di videosorveglianza, trasformando Bari in una città intelligente con servizi smart più veloci e al passo con i tempi. "Questo Paese - ha detto Ripa di Open Fiber - ha molto bisogno di infrastrutture e di recuperare il tempo perso. Noi stiamo realizzando una autostrada digitale che consentirà di abilitare una serie di servizi e di applicazioni che andranno sia a migliorare la qualità della vita dei nostri utilizzatori, sia a rendere più efficiente la nostra economia". L'Italia, è stato detto durante la cerimonia, è tra i paesi con la connessione più lenta d'Europa: 28esimi su 28. Maria Piccolo, di Vodafone Italia, ha poi fatto accenno alla crescita rapida del traffico dati "che per un operatore vuole dire sviluppare rete mobile e fissa capace di raggiungere una vera capillarità sul territorio". Umberto Amoroso, di Wind Tre, ha fatto riferimento all'impegno da parte dell'azienda a fare "investimenti nell'innovazione e sulla velocità dati". Simone Zipoli, di Tiscali, ha ribadito la missione d'azienda a garantire il diritto all'accesso dei servizi ultraveloci in modo semplice e affidabile". In tutta la regione Open Fiber ha messo a disposizione 200 milioni di euro per la realizzazione della rete in fibra ottica. Presto Bari sarà dotata di punti di accesso wi-fi sul lungomare di San Girolamo, ma c'è un impegno a investire nella zona industriale e a Modugno.

In collaborazione con:
Open Fiber

Archiviato in