Post-it

Innovazione: TedxTrento, gli speaker del 22 novembre

Post-it

 


TRENTO - I personaggi che si alterneranno al microfono nel ruolo di speaker nel corso dell'intera giornata del 22 novembre, per TedxTrento, a partire dalle 9.45.
   Flavia Marzano, formatrice, consulente per l'innovazione nella Pa con "I nuovi strumenti tecnologici partono da un'intuizione"; Ivan Bedini, ricercatore informatico di passione, entusiasmo e professione con "Piccoli informatici crescono con CoderDojo"; Davide Piludu Verdigris Vocal coach, performer e voice trainer con "Errare è umano. Osare è creativo"; Tania Campanelli Program Management Director con "Tempi Moderni o Tempi Agili? Dal grigio della linea produttiva ai colori dell'approccio agile"; Robert Peroni, alpinista estremo, esploratore sottozero con "Diversi, da chi? Una vita tra gli inuit"; Luciano Boccucci, facilitatore di cambiamento creativo, innovation coach, formatore con "Catch leadership".
   E ancora Alessandro Vato, ricercatore dell'istituto italiano di tecnologia presso il Centro di neuroscienze e sistemi cognitivi di Rovereto, con "L'uomo e la macchina, le nuove frontiere della neuroingegneria"; Walter Klinkon, comunicatore, illusionista, formatore con "Un filo di valori"; Andrea Busato, marketer, designer, responsabile marketing di Scuola italiana design con "Born to stay together: Consumi, Cultura, Società, Diversità, Normalità"; Lisa Casali, chef e scienziata ambientale con "Rivoluzione sostenibile in cucina!"; Norberto De Angelis, combattente con un messaggio da comunicare "Missione compiuta!"; Darinka Montico, viaggiatrice, sognatrice, sorridente con "I sogni non si comprano"; Daniele Pario Perra, artista relazionale, docente universitario e designer con "Low Cost Design: il dizionario visuale della creatività spontanea"; Barbara Centis, coach linguistico, Teacher trainer, insegnante di apprendimento integrato di lingua e contenuto (Clil), con "Sii il cambiamento che vuoi vedere"; Lorenzo Iachelini, guida alpina, geologo, maestro di arrampicata con "La frontiera dell'alpinismo", e Michele Dotti, educatore, formatore e scrittore con "Il valore della diversità culturale".

Archiviato in