Post-it

Pordenonelegge: spazio alla filosofia con Searle ed Eriksen

A premio Nobel Wole Soyinka "La storia in un romanzo"

Post-it

PORDENONE, 7 SET - Una sezione speciale di incontri con filosofi e pensatori è la novità di spicco dell'edizione 2017 di Pordenonelegge, la festa del libro con gli autori in programma dal 13 al 17 settembre.
Di rilievo l'arrivo del filosofo del linguaggio John R. Searle, annoverato come il fondatore della "Pragmatica", docente all'Università di Berkeley e noto in tutto il mondo per i suoi contributi alla filosofia sociale e della mente, che terrà una lezione sulla "Realtà delle cose e realtà umana", questione centrale del pensiero contemporaneo.

In anteprima, lo svedese Thomas Hylland Eriksen presenterà il saggio '"Fuori controllo. Antropologia del cambiamento accelerato" (Einaudi). Un'altra anteprima sarà quella del saggio best seller "Utopia per realisti" (Feltrinelli) dello storico olandese Rutger Bregman. Ed è firmato dall'editor Riccardo Mazzeo, ma attinge anche a materiali inediti e lunghe conversazioni con Zygmunt Bauman, l'"Elogio della letteratura"
pubblicato da Einaudi intorno alla controversa questione dei rapporti fra la letteratura e la sociologia.

Altro ospite illustre lo scrittore nigeriano Wole Soyinka, Premio Nobel 1986 per la Letteratura, cui sarà consegnato sabato 16 settembre il Premio Crédit Agricole FriulAdria "La storia in un romanzo", riconoscimento nato dalla collaborazione fra pordenonelegge e il Premio giornalistico internazionale Marco Luchetta, su impulso di Crédit Agricole FriulAdria.

Archiviato in