ANSAcom

Industria 4.0: da Verona a Parma, cultura distretti del food

Tavola rotonda su Food processing promosso da Fiera Francoforte

ANSAcom

VERONA - Ha fatto tappa a Verona il tour italiano organizzato da Messe Frankfurt Italia - braccio operativo nel Paese della Fiera di Francorote - per SPS IPC Drives Italia, la fiera dell'automazione e del digitale in programma a Parma dal 22 al 24 maggio 2018. Al Palazzo della Gran Guardia secondo appuntamento del ciclo d'incontri dedicato a "Food processing 4.0: le tecnologie abilitanti raccontate dai protagonisti del settore", con un focus sul distretto alimentare di Verona. "Questa - ha detto Daniele Lopizzo, Show Director di Messe Frankfurt Italia - è la seconda tappa di avvicinamento in questo percorso culturale che abbiamo impostato verso l'evento di maggio a Parma. Un appuntamento per parlare di cultura nei distretti e nei territori italiani che tipicamente sono stati quelli più reattivi, discutendo di tecnologia e delle anticipazioni dei bisogni del consumatori".
"Per questo - ha aggiunto - noi dobbiamo parlare di tecnologia intercettando le 'case history' del territorio e affrontando le soluzioni in ottica 4.0; In vista di SPS IPC Drives Italia ci sarà la massima espressione di quella che è l'industria 4.0 in Italia". Il manager di Messe Frankfurt Italia ha sottolineato che alla tre giorni di Parma "sarà possibile vedere applicazioni, prodotti e soluzioni che rispondono al massimo a queste esigenze e alla rivoluzione industriale che è in atto, dove la manifattura italiana deve essere protagonista". "Il distretto alimentare - ha sottolineato - è tipicamente uno dei marcati e dei settori italiani più forti, più importanti, anche storicamente rappresenta una delle 4 A emblema dell'Italia. Non è un caso se siamo a Verona a parlare di questo, considerato che come Messe Frankfurt abbiamo anche un gruppo di Fiere dedicate al food processing". "Il settore food - ha ricordato Lopizzo - è uno dei principali dove questo tipo di tecnologia e personalizzazione fa la differenza sul mercato globale. Noi cerchiamo di distinguerci nel comparto digitale: è in atto una fusione tra il mondo IT e il mondo OT e la nostra manifestazione a Parma è l'unica in grado di intercettare questa integrazione tra i due mondi, sempre più importanti e sempre più decisivi".
Alla tavola rotonda si sono confrontati i rappresentanti dell'automazione in Italia e un panel di aziende del territorio. "La trasformazione digitale - ha osservato Michele Bauli, presidente del Gruppo Bauli - è importantissima, siamo davvero all'alba di una nuova rivoluzione, perché le tecnologie digitali permettono anche alle aziende alimentari, considerate in genere 'old economy' (perché mettiamo i nostri prodotti in forno o in una pentola) di realizzare un prodotto migliore e in maniera più efficiente, quindi anche con un costo minore". "Andiamo in giro per il mondo - ha continuato Bauli - e il Made in Italy è già di per sé un prodotto che ci fa vendere. Però con queste nuove tecnologie riusciamo veramente a migliorare la nostra produzione, controlliamo in modo più efficace il prodotto, non solo dal punto di vista industriale ma anche commerciale". "Insomma - ha concluso Bauli - il prodotto noi lo facciamo sempre nel vecchio modo, ma verifichiamo la produzione nel nuovo sistema, che permette di farlo con la solita qualità ma in maniera più controllata".
Sul fronte delle tecnologie al servizio del distretto alimentare, Carla Masperi, Chief Operating Officier di SAP, ha rilevato che "c'è un grande fermento nell'ottica di aiuto alle aziende a percorrere questi progetti di digital transformation, che va a toccare tutti i processi aziendali. In particolare oggi parliamo di questa integrazione del mondo IT con l'OT e quindi con il mondo produttivo; c'è forte interesse da parte di aziende di ogni settore e di ogni dimensione". "Questa integrazione - ha proseguito Masperi - consente di raggiungere più velocemente il consumatore finale, che chiede prodotti immediatamente fruibili e con un livello di servizio sofisticato". Tutto questo è possibile grazie alle tecnologie che l'integrazione IT-OT riesce a configurare in tempi molto brevi.
Il tour italiano promosso da Messe Frankfurt in vista di Sps Ipc Drives Italia continuerà il 28 marzo a Lucca, con un approfondimento sui settori Farmaceutico, Carta e Arti grafiche. Poi il 18 aprile Bari, con la tavola rotonda "Automazione 4.0 e trasformazione digitale: esperienze e opportunità dei distretti pugliesi".

In collaborazione con:
Messe Frankfurt Italia

Archiviato in