ANSAcom

Edilizia: ecco il Saie 4.0, tra innovazione e digitale

Fino al 20 ottobre negli spazi di BolognaFiere 450 espositori

ANSAcom

BOLOGNA - A BolognaFiere torna Saie, l'evento sulle tecnologie per l'edilizia e l'ambiente costruito 4.0. Quattro giorni, dal 17 al 20 ottobre, in cui esperti del settore e operatori della filiera delle costruzioni avranno a disposizione una vetrina piena di novità, un'occasione di networking che vede protagoniste le aziende e che si presenta rinnovata: questa edizione, la 53/a, è la prima del nuovo corso biennale e la gestione è stata affidata a Senaf, del 'Gruppo Tecniche Nuove'.

Il Salone del Saie si presenta ai visitatori con una forte carica di interattività e un invito diretto alla sperimentazione con i laboratori digitali, le aree dimostrative, le arene gestite dalle aziende protagoniste, le piazze tematiche, gli sportelli informativi per capire e toccare con mano i processi e le prassi operative. Saranno 450 gli espositori (in un spazio di 40mila mq), un centinaio i convegni, tre le conferenze internazionali e dieci le delegazioni estere (Croazia, Bosnia, Iran, Albania, Russia, Turchia, Marocco, Algeria, Georgia, Slovenia) presenti alla kermesse.

Grande novità di quest'anno sono le iniziative speciali. Quattro focus tematici dove verranno presentate opere e best practices di eccellenza nel campo della riqualificazione energetica, sia edilizia che impiantistica; recupero e protezione sismica; digitalizzazione e Building information modeling (Bim); infrastrutture e territorio. Un argomento strettamente attuale, quest'ultimo, visto quanto è accaduto con il crollo del ponte Morandi di Genova e il dibattito sulla sicurezza e manutenzione delle infrastrutture che ne è scaturito: il tema verrà affrontato con convegni e seminari sulla gestione e manutenzione di ponti, viadotti e rete ferroviaria, sempre con uno sguardo attento agli strumenti e alle tecnologie innovative e digitali. In programma sessioni condotte, tra gli altri, da Anas, Rfi e Agi (Associazione geotecnica italiana). Con l'obiettivo di facilitare l'orientamento dei visitatori, rendere più efficace la visita del Salone e migliorare la visibilità dei diversi settori, i quattro percorsi tematici guideranno il pubblico alla scoperta dei sistemi e delle tecnologie che stanno cambiando i processi costruttivi, dal rilievo alla progettazione, dalla realizzazione al controllo fino alla gestione e alla manutenzione delle opere. Altra novità dell'edizione 2018 è l'Innovation Lab all'interno del centro servizi - la vetrina del Salone con i percorsi di cambiamento intrapresi dalle aziende, dalle start-up ai centri di ricerca internazionale -, con spazi dedicati alla Digital Experience, per una riflessione sullo sviluppo digitale dell'ambiente costruito.

Forte del successo del progetto pilota lanciato nel 2017, Saie si conferma infatti un hub di eccellenza per la digitalizzazione e dedica un percorso tematico al rilievo digitale, ai sistemi di restituzione dei dati, ai software di progettazione, alle piattaforme di gestione del processo, ai sistemi di realtà virtuale e modellazione in Bim (metodo per l'ottimizzazione della pianificazione, realizzazione e gestione di costruzioni tramite l'aiuto di un software).

Rimanendo sullo stesso argomento, c'è da segnalare 'Digital e Bim Italia Conference Lab', organizzato sulla scia dell'evento tematico proposto da BolognaFiere un anno fa. L'iniziativa è in collaborazione con Assobim, associazione di aziende, imprese, studi e professionisti riuniti per diffondere il Bim, che festeggerà proprio in occasione di Saie 2018 il suo primo anno di attività.
In programma anche la partecipazione del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli, invitato a illustrare le conclusioni del convegno organizzato il 19 ottobre da Federcostruzioni, sulla nascita della piattaforma digitale europea delle costruzioni. Nell'occasione sarà presentato il Rapporto Federcostruzioni - Cresme sull'Innovazione.

In collaborazione con:
BolognaFiere

Archiviato in

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: