ANSAcom

Cosmofarma chiude in positivo e per futuro guarda a Russia

Presenti 35mila visitatori 'pro' e 400 aziende espositrici

ANSAcom

BOLOGNA - Più di 35mila farmacisti e operatori professionali, che si sono relazionati con le 400 aziende espositrici, hanno partecipato alla 22/a edizione di Cosmofarma, che si è chiusa a Bologna. E che, come ha annunciato BolognaFiere, pone le condizioni per un salto di qualità che guarda all'estero, in particolare alla Russia.

A dicembre, durante una manifestazione sulla sanità a Mosca, sarà organizzato un convegno che dovrà servire a concretizzare una partecipazione effettiva, con il coinvolgimento delle aziende verso un mercato sempre più importante per il mondo del farmaco.

"Anche quest'anno - ha detto il presidente di BolognaFiere Giampiero Calzolari - il format di Cosmofarma, che unisce area espositiva e formazione, si è dimostrato vincente. A Cosmofarma è possibile avere una panoramica di tutto quello che è oggi farmacia. Cosmofarma è una vetrina di riferimento in Europa, e lo dimostra la crescita di oltre il 10% dello spazio espositivo di quest'anno".

In collaborazione con:
BOLOGNA FIERE

Archiviato in