Al Quirinale presepe moderno e 'interattivo' dalla Val Gardena

Grande opera moderna in legno di diversi elementi e gruppi di figure, realizzata dagli scultori Filip Moroder Doss e Thomas Comploi

Quest'anno il presepe al Quirinale si può visitare e anche, in un certo modo, vi si può partecipare. Nella Palazzina Gregoriana è infatti esposta una grande opera moderna in legno di diversi elementi e gruppi di figure, realizzata dagli scultori della Val Gardena, in Alto Adige, Filip Moroder Doss e Thomas Comploi. I visitatori possono entrare nel presepe, che si estende per otto metri e raggiunge un altezza di quasi due metri e mezzo delle figure, appena sagomate e stilizzate. Il fulcro è la sacra famiglia, con il bambino rivestito di laminatura d'oro in un blocco compatto di Giuseppe e Maria.

Moroder Doss nell'illustrare l'opera alla stampa ha iniziato il discorso in ladino, "perchè la nostra radice è ladina", ha detto. Comploi ha invece parlato di "un presepe interattivo. Lo abbiamo portato nel moderno, astraendo le facce dei personaggi: ognuno può metterci quel che vuole". I re magi non ci sono, al loro posto quattro figure, "che non sono re, ma rappresentano il popolo". I due artisti hanno realizzato l'opera in sei mesi, usando legno di tiglio.

Per il Quirinale è il quinto anno del presepe in esposizione, in questo caso all'interno della mostra 'Natività - L'arte del presepe della Val Gardena'.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA