Sicurezza sul lavoro: Bellanova, la formazione è la priorità

'Le risorse ci sono, serve un grande patto sociale'

    La formazione e "un grande patto sociale sono le priorità per garantire la sicurezza sul lavoro: lo rileva il ministro elle Politiche agricole, Teresa Bellanova, nella Giornata per le vittime degli incidenti sul lavoro.
    "Va detto con forza: cultura e formazione sulla sicurezza sono la priorità. Formazione dei lavoratori e formazione degli imprenditori, soprattutto nelle piccolissime e piccole imprese", rileva Bellanova in una nota. "Le risorse ci sono, vanno investite con i giusti obiettivi e - prosegue - con strategie di formazione mirate e adeguate. E vanno implementate. Abbiamo una normativa tra le più avanzate in Europa e nel mondo. Ma le leggi, anche quelle migliori, non sono sufficienti. La sicurezza si garantisce con una formazione adeguata e consapevole. E' il versante su cui agire con determinazione e celerità, su cui puntare".
    L'esortazione è quindi a diffondere "le best practice, i progetti che hanno dato ottimi risultati, le strategie formative che si sono rivelate più adeguate. Per questo - rileva il ministro - il confronto e il coinvolgimento delle parti sociali è determinante". Per Bellanova "L'invito del presidente Mattarella va accolto fino in fondo: la sicurezza dei lavoratori è una priorità sociale perché ne va della qualità della nostra convivenza e delle nostre comunità. Non si possono chiudere gli occhi, non si può minimizzare. Per garantire fino in fondo la sicurezza sul lavoro - ha concluso - è necessario un grande patto sociale".  

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA