Sisma: Conte ad Accumuli, qui per soluzioni concrete

Premier: 'Non è una passerella'. Soddisfatto per la nuova squadra di governo: 'Italia attende risposte'. Il Paese, aggiunge, 'è forte e non deve chiedere favori in Ue'

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha incontrato ad Accumoli i sindaci del cratere e i Comitari Civici delle comunità colpite dal terremoto del 2016. "Siamo qui per prospettare soluzioni concrete. Questa non è una passerella", assicura il premier.

Con Conte c'erano Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile, e Piero Farabollini, commissario straordinario per la ricostruzione. All'incontro, che si è svolto nella nuova sala polifunzionale del villaggio di Accumoli ha partecipato anche l'assessore alle politiche per la ricostruzione della Regione Lazio Claudio Di Berardino, il presidente di Lazio Innova Paolo Orneli, l'ingegnere speciale ricostruzione della Regione Wanda D'Ercole, i sindaci di Cascia, Arquata del Tronto, Posta, Borbona, Cittareale, Leonessa, Cittaducale, Antrodoco, Castel Sant'Angelo, Cantalice, Poggio Bustone, Amatrice e i comitati civici 3.36 di Amatrice, Radici accumulesi e Vico Badio di Accumoli.

 "Siamo un paese economicamente solido" e in Europa "l'Italia non deve chiedere favori", ha detto parlando con i cronisti del suo nuovo governo. E ha aggiunto: "L'accelerazione sulla squadra di governo è importante perché il Paese attende risposte" e "questa squadra, che giurerà lunedì, è sufficientemente giovane ed amalgamata". Poi, parlando di migranti e della Ocean Viking sulla quale, ha ricordato "abbiamo fatto una riunione ieri", il presidente del Consiglio ha osservato: "A me non interessa la propaganda, ma non transigo sulla politica di rigore nel contrasto del traffico illecito. Per il resto, i problemi cercheremo di risolverli in poco poco tempo anziché in 20 o 30 giorni". 
   

Conte ha scelto Accumoli, uno dei centri più colpiti dal terremoto del 24 agosto del 2016, per la sua prima visita da premier della nuova maggioranza M5S-Pd. Come promesso durante il suo discorso programmatico in Parlamento. Atterrato ad Arquata del Tronto, è poi andato a Santangelo sul Nera, in provincia di Macerata. In programma incontri con gli amministratori locali e rappresentanti dei comitati civici. 

Secondo quanto si apprende da fonti sindacali, Conte, avrebbe convocato i sindacati per mercoledì prossimo, 18 settembre (alle 10), a Palazzo Chigi. 

Due giorni fa i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo avevano inviato una lettera al premier proprio per chiedere un incontro e discutere della prossima legge di Bilancio.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA