Bonaccorsi, dalla Regione Lazio ai Beni Culturali

Laureata in economia, responsabile Cultura e Turismo per il Pd

 Responsabile nazionale Cultura e Turismo del Pd, Lorenza Bonaccorsi - da oggi sottosegretario al Ministero dei Beni e delle attività culturali - è nata a Roma il 20 luglio del 1968 e pur essendo laureata in economia a Milano si è sempre dedicata ai temi della cultura, dell'audiovisivo, del turismo e delle donne a Roma.
    Laureata in Storia dell'Economia alla Statale di Milano, con il professor Giulio Sapelli, ha una figlia di 19 anni, Carolina e dichiara che la politica è la sua passione da sempre. Ha lavorato all'ufficio comunicazione dell'Auditorium Parco della Musica di Roma, ma è stata anche capo della segreteria dell'allora Ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni e responsabile delle Relazioni Istituzionali e dei Rapporti con la Comunità Europea della Regione Lazio sotto la giunta Marrazzo.
    Membro della Commissione Cultura, di quella Trasporti e Comunicazioni ed anche della Commissione di Vigilanza sulla Rai, tra i suoi impegni di legislatrice c'è la riforma della Rai, approvata nel 2015, alla quale ha dato il suo apporto, ma anche la legge sul cinema e l'audiovisivo. E' stata eletta alle primarie per i parlamentari del Lazio nel 2012, ed è come deputata alla Camera dal 2013. Dal marzo del 2018 era Assessore al Turismo e alle pari Opportunità della Regione Lazio, dal Presidente Nicola Zingaretti.
    "Colore della vita: blu. La forza sia con me", scrive su twitter dove campeggia sul suo profilo un bel tramonto romano.
    Mentre la frase chiave che aveva scelto per la sua candidatura era: "Perché l'Italia sia un Paese più giusto e più forte. Più sicuro. Dove chi ha voglia di rischiare possa farlo senza pentirsene e chi resta indietro non sia mai lasciato solo".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA