Tav, rischiato incendio in Val Susa

Modello analogo a quello usato per incendiare capannone Vallette

(ANSA) - TORINO, 22 LUG - È stato un razzo di segnalazione nautica sparato dagli antagonisti No Tav a provocare, sabato sera in Valle di Susa, un principio d'incendio nel bosco vicino al cantiere della Torino-Lione. È quanto emerge dai primi accertamenti della Digos di Torino.
    Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, i manifestanti, impegnati in un campeggio a Venaus contro la linea ad Alta Velocità, durante un corteo verso il cantiere hanno sparato razzi e bombe carta e tirato pietre contro le forze dell'ordine sul sentiero Gallo Romano. Le fiamme sono state domate dalla polizia e dai vigili del fuoco. Per l'episodio sono state denunciate 70 persone.
    Analogo razzo - ricorda la Digos - era stato utilizzato, in altro contesto, dagli anarchici, provocando l'incendio di un grande capannone interno al carcere di Torino in occasione delle iniziative di solidarietà ai militanti liberati arrestati a seguito dell'operazione "Scintilla".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA