Nuovo vertice sulle Autonomie giovedì

Il nodo dei docenti, M5S contrari alle assunzioni dirette

Un nuovo vertice sulle Autonomie, dopo quello di oggi durato oltre tre ore, è stato convocato giovedì alle 8:30. Giovedì mattina, inoltre, è previsto un Consiglio dei ministri alle 11:30.

  E' stato il nodo istruzione, a quanto si apprende, ad emergere nel corso del vertice sulle Autonomie appena concluso a Palazzo Chigi. In particolare, è stato affrontato l'articolo 12 dello schema della riforma, dedicato all'assunzione diretta dei docenti e ai concorsi regionali. Punto, quest'ultimo, che non vede d'accordo il M5S, in quanto - è la posizione pentastellata - il rischio è di recar danno alle Regioni istituendo scuole di serie A, B e C con la possibilità di incappare inoltre nell'incostituzionalità della norma. 

"Abbiamo trovato dei punti di incontro, ci sono stati passi avanti in materia di salute, ambiente e anche lavoro":  spiega il ministro per gli Affari Regionali Erika Stefani dopo il vertice. 

Sui tempi per la chiusura della riforma Stefani non dà date certe ma assicura: "andiamo avanti a oltranza finché non si chiude" l'intesa.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA