Bufera sulle procure: azione disciplinare per 4 togati Csm

L'ultimo incontro con Lotti da quando è cessato dalla carica di ministro è avvenuto il 6 agosto del 2018

Il Pg della Cassazione, Riccardo Fuzio, ha promosso l'azione disciplinare nei confronti dei quattro consiglieri togati del Csm, che si sono autosospesi, per la vicenda degli incontri con l'ex presidente dell'Anm Luca Palamara e i deputati del Pd Cosimo Ferri e Luca Lotti, sulla nomina del nuovo procuratore di Roma.

Il Consigliere del Csm Pierluigi Morlini si è dimesso. Era uno dei quattro togati che si erano autosospesi. La decisione comunicata con una lettera al vice presidente del Csm David Ermini.

 Il presidente Sergio Mattarella non ha mai parlato con alcuno di nomine di magistrati né è mai intervenuto per esse. Gli unici interventi - fanno sapere al Quirinale interpellato sulla vicenda - sono stati di carattere generale, per richiamare il rispetto rigoroso dei criteri e delle regole preposte alle funzioni del Csm. Inoltre l'ultimo incontro con Luca Lotti da quando è cessato dalla carica di ministro è avvenuto il 6 agosto del 2018 attraverso una visita di congedo, come avvenuto anche per altri ministri.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA