Diciotti: Conte, sarò in Aula a difendere linea

Gasparri: 'La mia relazione dice no all'autorizzazione'

"Si è parlato di assunzioni di responsabilità: chi vi parla si è sempre assunto la responsabilità e continuerà a farlo. Domani l'Aula è chiamata a pronunciarsi sulla vicenda Salvini e io stesso domani tornerò, perché su questa politica c'è una chiara linea politica che il governo sottoscrive". Lo dice il premier Giuseppe Conte in Aula al Senato.

LA DIRETTA DAL SENATO

Nel pomeriggio la relazione della giunta per le autorizzazioni sul caso. Gasparri rivendica il lavoro che ha portato alla relazione conclusiva "16 pagine" "votate dai due terzi della Commissione". "La mia relazione - spiega - riassume tutta la vicenda Diciotti e si conclude con la richiesta di non concedere l'autorizzazione a procedere". Decisione, prosegue che si basa sull'articolo 96 della Costituzione, che regola la responsabilità dei ministri, e sulla Legge Costituzionale (n.1 dell'89). "I membri del governo - sottolinea - vanno davanti alla magistratura ordinaria, tuttavia quando si dovesse ravvisare che un reato è connesso alla funzione ministeriale ci deve essere un autorizzazione dalla Camera di appartenenza". "L'autorizzazione - tiene a precisare il senatore azzurro - può essere concessa o meno, ma con motivazione: non si può giustificare qualsiasi fatto, deve essere una vicenda di natura ministeriale connessa a casistiche previste dalla legge dell'89, ovvero un preminente interesse pubblico e su questo abbiamo discusso in giunta".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA