Renzi, per i genitori chiesta la revoca dei domiciliari

Tiziano Renzi e Laura Bovoli sono stati interrogati dal Gip. La madre si è dimessa dalla società di famiglia, il padre si è cancellato dal registro degli agenti di commercio

"Siamo due pensionati". Così Tiziano Renzi e Laura Bovoli, genitori dell'ex premier Matteo Renzi, hanno risposto nell'interrogatorio dal gip a una domanda in cui si chiedeva loro quale fosse l'attività che svolgono attualmente. Lo ha riferito l'avvocato difensore Federico Bagattini dopo aver ricordato che Laura Bovoli si è dimessa dalle cariche in Eventi 6, la società di famiglia, e che Tiziano Renzi ha cancellato la sua iscrizione dagli agenti di commercio.

"Abbiamo presentato al giudice un'istanza per la revoca degli arresti domiciliari di Tiziano Renzi e Laura Bovoli vista l'insussistenza dell'esigenza delle misure cautelari". Lo ha detto l'avvocato Federico Bagattini uscendo dal palazzo di giustizia di Firenze dopo gli interrogatori dei genitori dell'ex premier. Dopo la moglie, Tiziano Renzi è stato interrogato per circa due ore. Sull'istanza di revoca il pm deve dare parere e il gip ha tempo cinque giorni per decidere.

La contestazione dell'illecito "non ammonta a 700.000 euro" ma "eventualmente è di 250.000 euro più Iva. Qualcuno ha sbagliato a fare le operazioni aritmetiche". E' quanto ha puntualizzato coi giornalisti il difensore dei genitori dell'ex premier, rispetto all'inchiesta per bancarotta fraudolenta e fatture false che ha portato agli arresti domiciliari Tiziano Renzi e Laura Bovoli. Bagattini ne ha parlato al termine degli interrogatori dal gip fuori dal palazzo di giustizia.

Il Gip interroga per prima la madre dell'ex premier - Laura Bovoli, è stata la prima ad essere sentita dal gip Angela Fantechi nell'interrogatorio di garanzia, mentre il marito Tiziano Renzi è stato sentito dopo. Secondo quanto si apprende, Laura Bovoli ha risposto alle domande del giudice.  I difensori hanno preparato per lei e anche per Tiziano Renzi, che ha aspettato il suo turno in una stanza vicina, memorie integrative da consegnare al giudice più altra documentazione. Anche oggi i legali dei Renzi hanno ribadito la massima disponibilità dei loro assistiti a fornire ogni chiarimento in merito alle accuse di bancarotta fraudolenta e false fatturazioni, in relazione ad alcune cooperative, per cui sono da lunedì 18 febbraio agli arresti domiciliari. Oltre al gip Fantechi all'interrogatorio è stato presente il procuratore aggiunto Luca Turco e, da qualche minuto, è entrato anche il procuratore capo Giuseppe Creazzo.

Laura Bovoli, madre dell'ex premier Matteo Renzi, si è dimessa dalle cariche ricoperte nella società di famiglia Eventi6, mentre il marito Tiziano Renzi si è cancellato dal registro degli agenti di commercio cui era iscritto. Lo ha riferito il loro difensore Federico Bagattini al termine degli interrogatori di garanzia, parlando con i giornalisti fuori dal palazzo di giustizia. Le dimissioni di Laura Bovoli dalla Eventi6, che è la società di riferimento della famiglia Renzi, risalirebbero al 20 febbraio scorso e sempre di questi giorni è la cancellazione dagli agenti di commercio di Tiziano Renzi. L'avvocato Bagattini, a chi chiedeva quale attività svolgano i Renzi, ha risposto che "sono due pensionati".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA