Scontro nella maggioranza sulla 'lezione' di Luxuria in Rai

La Lega va all'attacco ma Spadafora: 'Surreali polemiche omofobe'

Scontro nella maggioranza dopo la partecipazione di Vladimir Luxuria al programma 'Alla Lavagna!' su Rai 3. Lega e Fratelli d'Italia vanno all'attacco. Il vice presidente della commissione parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza, il leghista Simone Pillon bolla come  "inaccettabili le lezioni di gender a una classe di bambini". E annuncia: presenteremo un'interrogazione in Commissione vigilanza Rai. 

"La puntata con Luxuria della trasmissione 'Alla lavagna' - dice anche il vicepresidente della Camera dei Deputati Fabio Rampelli di Fratelli d'Italia- fa vergognare del servizio pubblico radio televisivo. I genitori di questi ragazzini erano stati avvisati?".

Ma a scendere in campo a favore della ex parlamentare è il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Vincenzo Spadafora:  "In merito alle polemiche sulla messa in onda su Rai 3 della puntata "Alla lavagna" con Vladimir Luxuria, l'unica cosa che trovo a dir poco surreale è continuare ad avere atteggiamenti omofobi e culturalmente regrediti, che non tengono conto della realtà e del rispetto dei diritti di tutti. Penso che la Rai abbia fatto molto bene e che occasioni del genere vadano sostenute". 

"Salvini in una puntata precedente ha parlato di sovranismo, chiedo a Pillon voleva anche lui indottrinare i bambini o semplicemente ha espresso la sua opinione come ho fatto io con il bullismo?", replica anche Vladimir Luxuria. Sempre rivolta a Pillon, Luxuria ha aggiunto: "Fare un doppio senso sulla favola dell'uccello in gabbia, è irrispettoso nei confronti dei bambini ed è da chi è ossessionato dal sesso".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA