• Riccardo Magi ospite a #ForumANSA: "Accoglieremo gli europeisti delusi"

Riccardo Magi ospite a #ForumANSA: "Accoglieremo gli europeisti delusi"

'Grazie all'Europa gli italiani hanno risparmiato una decina di miliardi di euro'

"Alle Europee lo scontro sarà tra chi vuole la democrazia e chi vuole superarla guardando a sistemi come quello di Orban", afferma il deputato di +Europa Riccardo Magi al Forum Ansa. E sul ruolo di +Europa alle Europee Magi spiega: "Noi abbiamo un congresso a fine gennaio e dobbiamo sforzarci di costruire una +Europa aperta. Dovremo fare in modo che per tutti i delusi, anche del Pd, del fronte europeista, per chi pensa sia il momento di impegnarsi, +Europa sia attrattiva".

IL FORUM CON RICCARDO MAGI

 

"Grazie all'Europa - afferma Magi - i cittadini italiani hanno risparmiato una decina di miliardi di euro. In qualche modo essere ancorati ad un sistema di istituzioni europee ha avuto un'influenza positiva nel condizionare politiche di governo che altrimenti sarebbero state dissennate".

Tra Soros e Orban "preferisco assolutamente Soros. E sfido chiunque abbia una sensibilità democratica a sostenere il contrario. Soros ha finanziato nel proprio Paese università, istituti di ricerca; Orban li ha chiusi. Decidete voi qual è l'idea di Paese in cui stare", aggiunge Magi. "In Ungheria da giorni in migliaia protestano perché vengono sistematicamente sottratti loro dei diritti politici. Un'Europa del futuro, per me, è un'Europa in cui chi non rispetta lo Stato di diritto non può accedere ai fondi Ue. L'Ungheria ha costruito le proprie fortune sui fondi strutturali europei", sottolinea.

Sulla manovra abbiamo assistito ad uno "svuotamento delle istituzioni parlamentari", afferma il deputato di +Europa. "Sulla manovra abbiamo avuto e ancora abbiamo un grande punto interrogativo su quali siano le misure della manovra" e ciò anche perché "questo governo manca di collegialità, che è attributo costituzionale di un governo. Non ha un presidente del Consiglio che ha formato il governo. Questo crea innumerevoli problemi nei rapporti interni al Parlamento, all'interno della maggioranza perfino nelle comunicazioni ai cittadini".

Sulle primarie del Pd Magi ha detto: "Sono osservatore esterno. Faccio fatica, e penso sia la stessa fatica che fa un cittadino, a orientarmi tra le varie candidature". Su Roberto Giachetti, ex esponente radicale, afferma: "A lui chiederò di provare ad aiutarmi ad orientarmi nel mondo delle primarie del Pd".

Infine il ricordo di Pannella: "La mancanza è indubbiamente insostituibile. Pannella ha lasciato un patrimonio di metodo", spiega Magi.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA