Bonifiche La Maddalena, a rischio 50mln

Appello a Governo, "nomini subito soggetto attuatore dei lavori"

(ANSA) - CAGLIARI, 7 DIC - Senza il soggetto attuatore gli interventi di bonifica, risanamento ambientale e rigenerazione urbana dell'ex Arsenale de La Maddalena non possono andare avanti. Ciò significa che al momento restano bloccati 50,4 milioni di risorse disponibili derivanti in larga parte dal Patto per la Sardegna. Lo ha ribadito il presidente della Regione e commissario straordinario del Governo per gli interventi, Francesco Pigliaru, che oggi ha sottoscritto un protocollo d'intesa con il sindaco di La Maddalena, Luca Montella, al fine di consentire il rilancio economico, turistico e sociale dell'arcipelago dopo il mancato G8 del 2009.
    La nomina del soggetto attuatore - cioè di una struttura come Invitalia o la Regione stessa che faccia i bandi e gestisca gli appalti - spetta al Governo, al quale Pigliaru lancia un appello: "Regione e Comune hanno fatto tutto ciò che dovevano fare, hanno cominciato anche le bonifiche nello specchio d'acqua di fronte all'ex Arsenale, ora il Governo deve definire il soggetto

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA