Cdm impugna variazione bilancio Piemonte

'A rischio nostra economia, subito un incontro col governo'

(ANSA) - TORINO, 9 AGO - Dovevano essere destinati alla riduzione del disavanzo regionale i 200 milioni di euro che la Regione Piemonte ha messo a disposizione del sistema economico piemontese. Lo sostiene il Mef, che attraverso il Consiglio dei Ministri ha impugnato l'articolo 22 della legge regionale di variazione di bilancio. La decisione, sostiene la Regione Piemonte che aveva dirottato quei fondi dalla mancata ricapitalizzazione di FinPiemonte, "mette a forte rischio il sistema economico piemontese che di quelle risorse ha enorme e immediata necessità".
    Il presidente Sergio Chiamparino e il vicepresidente Aldo Reschigna, per questo, hanno chiesto un incontro urgente al governo per concordare un percorso che abbia come obiettivo fondamentale quello della rimessa in circolo delle risorse".
    L'impugnativa è "sbagliata e fortemente dannosa per il Piemonte", sostengono ricordando che il Piemonte è in anticipo sul piano di rientro e che la Corte costituzionale ha ribadito la necessità di equilibrio nelle politiche di bilancio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA